IV Municipio - Approvato ODG che chiede la revoca dell’affido del Casale della Cervelletta

15 ottobre 2015 - Tutti i nodi alla fine vengono al pettine e anche nel caso della Determinazione Dirigenziale 786 del 27-11-2014 non potrà esserci un destino diverso dalla revoca dell’affidamento. Lo ha chiesto per primo il territorio che ha subito notato le tante “ombre oscure” che facevano capo a questa decisione ed ora lo pretende all’unanimità il Consiglio del IV Municipio. Ora la palla passa all’assessorato al Patrimonio del Comune di Roma che dovrà valutare attentamente le considerazioni riportate dall’Ordine del Giorno che è stato emendato rispetto alla prima stesura.
Vediamo anche noi i punti salienti delle considerazioni che riporta evitando le premesse iniziali che descrivono l’area e il Casale e le vicissitudini che hanno portato all’affidamento dell’area a una associazione pressoché sconosciuta al territorio e di recente costituzione (fine 2013).
In seguito allo stato di abbandono (in realtà non corrispondente al vero perché l’area era custodita e presidiata) e di degrado il Patrimonio ha affidato in “via temporanea” all’associazione di promozione sociale “La Cervelletta” la custodia del Casale. Detta associazione starebbe andando oltre i limiti conferiti dalla determina esercitando attività a scopo di lucro e comunque riconducibili ai fini commerciali che non sarebbero in ogni caso ammissibili (come aperitivi, eventi, picnic, barbecue). Dallo stesso documento risulta che l’associazione “La Cervelletta” sia nata solo nel 2013 ed appare pertanto difficile che abbia svolto, addirittura da diversi anni, attività culturali e di cura dell’ambiente per di più proprio all’interno della “Tenuta della Cervelletta”. Per di più va considerato che il direttore del dipartimento che ha firmato la DD risulta indagata per corruzione, come riportato da organi di informazione, all’interno della seconda tranche dell’inchiesta cosiddetta Mafia Capitale.
Dopo ulteriori premesse e considerazioni, il Consiglio del IV Municipio impegna il Presidente e la Giunta a garantire fin da subito un percorso partecipativo per la valorizzazione e rivitalizzazione del complesso storico della Cervelletta… ad adottare ogni atto di propria competenza, in particolare attivandosi ni Confronti dell’Amministrazione Comunale, affinché quest’ultima:
1. Valuti la necessità di revocare la Determina Dirigenziale del 27-11-2014 n. 786, in quanto illegittima per i motivi in premessa e contestualmente adotti ogni atto di sua competenza finalizzato a riprendere in consegna l’area;
2. Adotti ogni azione amministrativa a custodire e presidiare il Casale della Cervelletta attraverso una procedura ad evidenza pubblica;
3. Inizino al più presto e comunque entro oltre la fine del 2015 i lavori di recupero e valorizzazione del Casale della Cervelletta (ndr- Opera OPI40856001 stanziata nel bilancio 2014-2015 per 3.800.000,00 € di fondi).
Visto quanto accaduto, è diventata ancora più importante la partecipazione della comunità di Colli Aniene all’Assemblea Pubblica di domani 16 ottobre alle 17,30 presso la Sala Falconi. Discutiamo insieme e prepariamo le nostre proposte per “Il futuro del Casale della Cervelletta”, patrimonio della comunità di questo territorio, un’oasi storico-naturalistica da difendere con le unghie e con i denti da ogni tipo di speculazione.

Antonio Barcella
www.collianiene.org

news@collianiene.org

Articoli letti: 2255012  
se apprezzi questo sito internet clicca mi piace su Facebook

 

Commenti