Certamen Romanum 2013 nel liceo Benedetto Croce di Colli Aniene

3 aprile 2013 La X edizione del Certamen Romanum si svolgerà dal 15 al 18 aprile 2013 presso il liceo scientifico e linguistico “Benedetto Croce” e avrà come tema “Il Vino e la Viticoltura”. Il progetto comprende, oltre al concorso nazionale di latino per i ragazzi dei licei di tutta Italia, il convegno nazionale e il laboratorio performativo con gli studenti del Liceo Croce di Roma “Nuc est bibendum!”. L’iniziativa del Certamen nasce dall’esigenza di far conoscere e di valorizzare il patrimonio culturale del mondo latino in alcuni dei suoi aspetti meno conosciuti e studiati nelle scuole, la produzione di testi di natura tecnico-scientifica, ma tuttavia profondamente legati alla vita quotidiana sia del passato che del presente, nella convinzione che non solo i valori meramente letterari ed estetici contribuiscono alla formazione dei giovani. La gara è riservata agli studenti iscritti al penultimo e all’ultimo anno dei licei classici, scientifici, linguistici e psicopedagogici presenti su tutto il territorio nazionale. La prova consisterà in un saggio di traduzione di un brano di carattere tecnico o scientifico tratto da testi di autori latini integrato da risposte a domande di carattere linguistico, storico e scientifico. Data la varietà e vastità dei testi, che toccano argomenti che vanno dalla fisica alle scienze naturali, dall’architettura all’astronomia, dall’agricoltura alla medicina, dalla retorica alla filosofia, etc., si indicherà ogni anno il settore nel quale rientrerà il testo da tradurre. Per questa edizione la prova verterà sul tema: la viticoltura. La prova si svolgerà nella data indicata presso la sede del Liceo scientifico e linguistico statale “B. Croce”, Viale Battista Bardanzellu, 7 – Roma. La cerimonia di premiazione si svolgerà nel pomeriggio di mercoledì 17 aprile 2013 presso il Liceo scientifico “B. Croce”a conclusione dei lavori del Convegno, organizzato dal C.L.E. di Roma, in collaborazione con gli altri partner istituzionali, sul medesimo tema del Certamen e di cui successivamente sarà inviato alle scuole il programma dettagliato.

L'associazione Centrum Latinitatis Europae (brevemente CLE) si propone una serie di scopi ambiziosi, certamente di non facile realizzazione. In primo luogo si tratta di elaborare e proporre idee e programmi per la salvaguardia e la rivalutazione della Latinità, della Grecità, dell'Umanesimo e della cultura classica in genere, con un'attenzione particolare all'epoca tardo-latina, paleocristiana, medievale, rinascimentale e dell'epoca moderna, e ciò in vista di un lavoro interdisciplinare di vero stampo europeo, capace di inserirsi nel tessuto scientifico, culturale e filosofico dei tempi di oggi, dando impulsi di vario genere alla discussione sui temi più importanti della società contemporanea. È intenzione del CLE organizzare nei prossimi anni manifestazioni di vario tipo dedicate a queste finalità, operare in sintonia con il mondo universitario e scolastico e cercare collaborazioni con note Accademie ed Istituzioni italiane ed estere. In questo modo si vuole contribuire alla rivalorizzazione e alla riscoperta di un patrimonio, in parte dimenticato e sicuramente sottovalutato. Il latino non è solo quello di Virgilio o di Cicerone, ma anche l'eredità letteraria degli scrittori cristiani che contano sempre meno in programmi scolastici che ormai prevedono, in molti Paesi europei, una drastica riduzione dell'insegnamento della lingua communis del nostro continente.

Antonio Barcella
www.collianiene.org
news@collianiene.org

Articoli letti: 1000142  
se apprezzi questo sito internet clicca mi piace su Facebook

Commenti