Risultati primarie PD/SEL IV Municipio (Tiburtino - ex V): trionfa Emiliano Sciascia

8 aprile 2013 – Emiliano Sciascia è il candidato presidente del IV Municipio (Tiburtino – ex V) uscito vincitore dalle primarie di Roma Bene Comune. Emiliano era uno dei più giovani candidati ma ha riscosso un successo che gli ha permesso di primeggiare sugli altri compagni di coalizione. Decisivi i voti di Tiburtino III e di Colli Aniene dove vive e opera il trentatreenne laureato in Scienze della Comunicazione. Nonostante l’età ha già fatto un’esperienza come consigliere nel V Municipio nell’ultima legislatura.
Tra i principali impegni del suo programma:

• Vigilare sul sistema di assegnazione relativo alle politiche abitative
• Costruire collaborazioni stabili con le istituzioni, la scuola, le forze di sicurezza e le famiglie
• Sperimentare forme di sostegno per le donne vittime di violenza e sfruttamento
• Pari opportunità
• Istituzione di un registro municipale per le coppie di fatto
• Sviluppo della Cultura e delle realtà associative
• Incentivare la raccolta differenziata
• Manutenzione ordinaria e straordinaria delle aree verdi
• Trasparenza degli atti del Municipio attraverso un sito web sempre aggiornato
• Semplificare l’accesso ai servizi

A Emiliano, e in seguito a tutti i candidati di altri partiti alla presidenza del Municipio, vanno i nostri migliori auguri di buon lavoro sperando che su questo territorio ci sia una vera svolta che permetta di superare i tanti disagi che colpiscono i cittadini, in particolare per gli edifici scolastici, le strade, l’ambiente e sicurezza.

Antonio Barcella
www.collianiene.org
news@collianiene.org

Articoli letti: 1002689  
se apprezzi questo sito internet clicca mi piace su Facebook

Commenti

8 aprile 2013A proposito di primarie, voglio segnalare questo articolo di repubblica………la ragazza rom della foto, mi sembra di riconoscerla, frequenta il nostro quartiere, soprattutto si vede a mendicare davanti al supermercato Coop…..sicuramente molti lettori attenti la riconosceranno…….è una vera vergogna…… Franco.

(ndr - pubblichiamo il commento del lettore come è nostra prassi ma ricordiamo che l'accusa proviene da un partito concorrente e come ben si sa in politica, come in amore, tutto è lecito anche le accuse diffamatorie)

10 aprile 2013Prendendo spunto dalla Sua nota di redazione, la vergogna di cui parlo io, non è il fatto della compravendita di voti, peraltro discutibile e comunque da verificare ( ci sono già indagini in corso), mi sembra molto strano che i rom spendano 2 € per votare, ma il fatto che una popolazione (apolide?) che non segue, almeno per la maggior parte della popolazione e più volte ricordato anche su questo sito, nessuna legge italiana o regola di un vivere civile, deve decidere per me e per molti altri cittadini che pagano regolarmente le tasse il futuro politico della città..…Franco