Lavori in strada causano la rottura di un tubo e lasciano una parte del quartiere senza acqua potabile

5 giugno 2013Da qualche giorno diverse strade di Colli Aniene sono interessate da lavori in strada per la stesura di un grosso cavo nero (viale Togliatti, viale Bardanzellu, via Ruini, via Orano, via Calosso, via Gullo, etc.). Fin qui nulla di sorprendente, nemmeno che detti cantieri non mostrano i cartelli obbligatori sulla tipologia dei lavori, chi li ha commissionati e quale beneficio portano alla comunità. Purtroppo, oggi tra le dodici e le tredici, una squadra di questa “anonima” ditta ha tranciato un tubo in via Ruini lasciando senza acqua potabile, per quasi sei ore, diversi isolati. Penalizzati anche gli esercizi commerciali sottoposti al disservizio che non hanno potuto operare con la loro clientela. Abbiamo visto un imprenditore imbufalito per la perdita economica del suo esercizio per questo danno accidentale.
Nulla di eclatante, direte voi! Accade spesso in una città che non ha una mappatura precisa del proprio sottosuolo.
Siamo d’accordo con questa affermazione ma quello che non comprendiamo è la reticenza mostrata dagli operai, da noi interpellati, su chi era il titolare dell’appalto e chi aveva commissionato i lavori.
Inoltre, la sicurezza osservata nel cantiere, a parere di molti osservatori, era alquanto approssimativa. Si poteva rilevare, con gli occhi di un profano, le carenze di cautela e prudenza che vanno osservate nei cantieri. Per portare un esempio, abbiamo visto un operaio operare in una buca stretta e profonda oltre due metri, senza alcun tipo di sostegno del terreno che avrebbe potuto franargli addosso in qualsiasi momento.
Per questo motivo, abbiamo inviato un’e-mail al Comando della Polizia Locale del V Gruppo chiedendo un controllo sui lavori. Se è tutto a posto saremo i primi a rallegrarcene.

Gent.le Comando della Polizia Locale V Gruppo,

da alcuni giorni ci sono lavori stradali che stanno perforando le strade di tutto il quartiere di Colli Aniene stendendo un grosso cavo nero nel sottosuolo. Nessuno dei piccoli cantieri aperti riporta i dati dei lavori e neppure la ditta appaltatrice.
Oggi, detti lavori, hanno causato la rottura di un tubo in via Ruini lasciando senza acqua potabile per oltre cinque ore diversi isolati del quartiere (da via Orano fino all'inizio di viale Franceschini).
Quando ho cercato di sapere che tipo di lavoro stavano eseguendo e chi lo aveva commissionato, una strana reticenza è calata sul gruppo di operai che non hanno voluto rispondere alla domanda.
La sicurezza del cantiere, a parer mio, era alquanto approssimativa: ho visto un operaio lavorare in una buca stretta e profonda oltre due metri senza alcun tipo di sostegno del terreno che poteva franargli addosso.

Per questo, vi prego di eseguire un controllo di sicurezza per verificare i motivi di questo "anonimato".

Cordiali saluti.

Antonio Barcella
Presidente Associazione Culturale Vivere a Colli Aniene

Antonio Barcella
www.collianiene.org
news@collianiene.org

Articoli letti: 1002688  
se apprezzi questo sito internet clicca mi piace su Facebook

Scarica il bando del Secondo Concorso Letterario Caterina Martinelli

Commenti