Fumi tossici e rom: a volte ritornano!

28 giugno 2013Come i peggiori incubi di Stephen King anche i fumi tossici sono tornati prepotentemente a Colli Aniene in coincidenza con il ritorno dei rom in prossimità dell’area degli ex campi nomadi. Questa mattina un grosso incendio, probabilmente una catasta di pneumatici, si è sviluppato nei pressi dell’autodemolitore in via della Martora e una grossa nube nera ha invaso il quartiere con il suo veleno di diossina.
È proprio il caso di dire: a volte ritornano!
Ormai il numero dei rom che hanno lasciato Castel Romano per occupare di nuovo il quartiere ha superato il centinaio di presenze, creando micro-campi abusivi sparsi su tutto il territorio. Le segnalazioni ci arrivano quotidianamente dai lettori, preoccupati soprattutto per i fumi tossici e non per la presenza dei nomadi.
La gente cerca notizie per capire quale futuro aspetta questo quartiere ma tutti osservano una sorta di tacito silenzio. Nessuna parola sulla questione traspare dai media o dalle istituzioni con la sola eccezione del quotidiano Cinque giorni.
Attendiamo fiduciosi che il neo presidente del IV Municipio Emiliano Sciascia emetta un comunicato stampa per informare i cittadini di cosa sta accadendo. Caro presidente, la trasparenza da lei invocata in campagna elettorale è soprattutto questa: informare i cittadini sulle questioni territoriali.

Sale la tensione tra i residenti. Come è nostra prassi invitiamo tutti alla calma perchè siamo certi che i problemi si risolvono con la collaborazione di tutti e senza gesti estremi. Tante le e-mail sull'argomento che sono giunte in redazione. Pubblichiamo alcune di loro dove l'opinione è espressa in modo civile e senza esasperare troppo i toni.

Giuseppe scrive: "Salve, sopralluogo in serata un solo Vigile presente. Campo che procede alla grande, insediamenti quasi doppi nei confronti della scorsa settimana. Addirittura squadra di tre Rom alle prese con decespugliatore per tagliare l'erba e rendere più confortevole l'accampamento. Collatina vecchia, ancora chiusa da un capo e di fatto bloccata dall'altra causa delle numerose vetture dei Rom parcheggiate ovunque. Municipio insediato, Giunta insediata, Presidente Sciascia che cosa dobbiamo aspettarci ? Quali soluzioni a breve ? L'aumento costante del numero dei soggetti insediati, non renderà sempre più complesso un eventuale trasferimento ? Si verificherà mai un trasferimento ? In qualità di residenti cosa dobbiamo aspettarci ? E 'possible organizzare un incontro sul posto ? Le attività presenti sul posto - ad esempio Ristorante la Pampa - oltre alla crisi devono sobbarcarsi anche questo ulteriore peso ? Quando la Via Collatina sarà riaperta al transito in entrambe i sensi di marcia? Quali saranno le mosse che rimarcheranno le differenze con l'immobilismo del presidente Caradonna e company ? In attesa. Grazie"

Walter scrive: "Siamo rovinati ... 30 anni per sgomberarlo, 20 giorni per ripopolarlo, che bella cosa !"

Francesca scrive: " Scusate, devo aver perso quache passaggio....DI QUALE INSEDIAMENTO AUTORIZZATO STIAMO PARLANDO? Addirittira presidiato da 1 solo Vigile? Ma qui siamo alla follia!!!!!! Ma chi ha firmato questa disposizione? ... Chiedo al nostro Avvocato di suggerirci l'azione piu'forte che si possa mettere in campo! E alle Istituzioni, che leggono queste mail in copia, dico che se mai le mie condizioni di salute, già compromesse da un tumore, dovessero peggiorare.....vi chiamero' in causa e non avro' pace finche' non pagherete in giudizio la vostra incompetenza!!!!!!!! E per favore evitate di sparare stupidagginii del tipo: "Ah, ma noi ci siamo insediati adesso...Noi abbiamo ereditato questa situazione ...." Tutte cavolate! La verità è che VOI non non sapete fare il vostro mestiere. Cicciate fuori solo quando cercate voti per essere eletti, prima di quel momento non si sa neanche chi siete!!!!!!!!! Del territorio non conoscete nulla! Iniziate a fare quello per cui siete profumatamente pagati!!!!! tutelare i cittadini! E se voi non fate nulla, allora la prossima volta ve ne andate a casa, e mi impegnerò personalmente per farvi cattiva pubblicità! ADESSO BASTA! PRETENDIAMO RISPETTO! E CON NOI, I NOSTRI FIGLI! Voi avete mai dovuto tapparvi in casa con i vostri figli a causa dell'aria irrespirabile dovuta ai roghi? E della salute dei nostri figli? Vi volete preoccupare almeno di questo?! di tutelare i bambini?! VERGOGNATEVI! La cosa assurda è che anche VOI vi respirate questo veleno, in maniera più o meno diretta.......e allora, possibile che non ve ne freghi niente?"

Franco scrive: "Io, in tutta sincerità, sono anche preoccupato per la massiccia presenza dei rom nel quartiere…….aspettiamoci un ritorno, se è mai passato, di furti e micro furti ed altro ora…"

Vincenzo scrive: "L'azione forte è una sola: una marea di denunce singole alla Procura per danni alla salute propria e dei propri cari. Vanno denunciati tutti gli organi che dovrebbero presiedere e risolvere il problema: Stato, Sindaco di Roma e sindaci delle circoscrizioni interessate e ASL. Non dovrà mancare una diffida precauzionale verso gli stessi enti. La cosa certa sono malattie inevitabili che portano alla morte e, nei casi migliori, ad una qualità della vita pessima che, unite al disagio sociale, scaraventano in una situazione talmente degradata e degradante che ci conviene chiedere lo stato di zingari apolidi. Sembra che associazioni e movimenti popolari "spontanei" non abbiano finora ottenuto alcun risultato. Altra soluzione potrebbe essere una class action, ma va organizzata bene con imponente coinvolgimento."

Antonio Barcella
www.collianiene.org
news@collianiene.org

Articoli letti: 1002627  
se apprezzi questo sito internet clicca mi piace su Facebook

Scarica il bando del Secondo Concorso Letterario Caterina Martinelli

Commenti