Inizia l’estate vera: Buone vacanze!
Il meritato riposo mentre nuovi disagi piombano sul quartiere

1 luglio 2013Come è tradizione del nostro sito web, nei mesi di luglio e agosto, rallenteremo l’attività senza far mancare l’informazione essenziale sul nostro territorio. Auguriamo a tutti “Buone vacanze” e il meritato riposo dopo un anno di intenso lavoro (per i più fortunati che ancora ne hanno uno). Seguiteci come sempre sul sito Collianiene.org e sulle pagine Facebook che amministriamo ossia quella omonima del sito e quella di Colli Aniene Quartiere. Continueremo a riportare le vicende del quartiere a cominciare dai fatti relativi al ritorno prepotente dei rom negli ex campi nomadi di Colli Aniene che vanifica tutti gli sforzi volti all’integrazione proposti da questo sito e da molte associazioni del quartiere. Un avvenimento che ha trovato impreparato il Municipio e l’amministrazione capitolina. Forse è troppo presto per giudicare il loro operato ma occorre fare attenzione sui focolai di malumore che stanno già alimentando persone che normalmente non si ritengono razziste. Sale la protesta e c’è chi ha già organizzato una petizione on line contro gli occupanti abusivi minacciando nuove forme di difesa dei propri diritti con il blocco delle strade. Misure eccessive? Forse. Ma il silenzio del Municipio su questa vicenda non lascia prevedere nulla di buono. Non vorremmo che questa storia finisse per diventare l’alibi per riesumare scelte razzistiche e persecutorie nei confronti del popolo rom. Purtroppo, il fuoco dell’intolleranza e del pregiudizio cova sotto la cenere, chiaro il riferimento ai roghi tossici, e la mancanza di tutela dei diritti dei cittadini porterà inevitabilmente a favorire propositi eccessivi come dimostra il passato. Invitiamo il neo Presidente Emiliano Sciascia a fare molta attenzione sulla questione rom perché è il banco di prova sulla capacità della sua squadra di affrontare e risolvere i disagi del territorio; un problema spinoso da tutti i punti di vista che rischia di lasciare profonde ferite.
Proseguiremo poi a parlare si edifici scolastici e cura dell’ambiente, di fontane ancora spente e di inquinamento atmosferico ma soprattutto riporteremo le vostre segnalazioni e i vostri disagi.

Antonio Barcella
www.collianiene.org
news@collianiene.org

Articoli letti: 1002511  
se apprezzi questo sito internet clicca mi piace su Facebook

Scarica il bando del Secondo Concorso Letterario Caterina Martinelli

Commenti

1 luglio 2013Articolo interessante ed equilibrato. Brunella

1 luglio 2013Io non sono razzista quindi non iniziamo a parlare di razzismo se un cittadino si vuole difendere!! Vorrei vedere chiunque parli di razzismo cosa farebbe se glieli mettessero sotto casa...come è successo a me. Mettetevi in testa che questa non è gente perbene, sono gli stessi che c'erano prima, quindi spacciatori, ladri etc. Non hanno nessuna voglia di integrarsi.....nessuna!! Ed in più qui di campi ce ne sono già due, e non credo proprio che una petizione o una manifestazione siano una cosa incivile o violenta!!! Non siamo cittadini di serie b!!! Sara

(ndr= è evidente che la lettrice non ha capito bene lo spirito dell'articolo. Quando parliamo di possibili focolai di razzismo non ci riferiamo a coloro che protestano per i propri diritti in maniera civile, ma a coloro che si sono già espressi in maniera violenta verso i nomadi costringendoci a cancellare un post nel gruppo Facebook di Colli Aniene. Noi siamo per il rispetto dei diritti di tutti.)