Viale F. Santi come una pista automobilistica
Un pericolo per gli scolari dell’Istituto Comprensivo

15 novembre 2013Un messaggio giunto questa mattina in redazione riprende un tema che Collianiene.org ha già trattato: l’eccessiva velocità degli automobilisti nel percorrere i grandi viali del quartiere. Il fatto evidenziato dal lettore è ancora più grave perché mette in pericolo i ragazzi che frequentano l’Istituto Comprensivo F. Santi. Un maggior pericolo rispetto agli altri grandi viali del quartiere, su cui si affacciano altre scuole, è rappresentato dall’ampia curva che precede l’ingresso del plesso scolastico e che non consente di vedere bene cosa accade oltre il cono visivo. Sosteniamo l’idea del lettore di adottare alcuni provvedimenti atti a tutelare l’incolumità degli studenti e di tutti i pedoni che giornalmente attraversano viale Santi e non solo. “Vorrei segnalare lo stato di perenne pericolo che i nostri ragazzi di Colli Aniene (e non solo loro) corrono ogni giorno attraversando viale Fernando Santi all'altezza del più grande plesso scolastico di C.A. (cfr scuola E. Martinelli + asilo nido, scuola elementare e media). Il viale Fernando Santi è uno stradone con doppia corsia di marcia. Le auto e le moto vedendo quel bel tratto rettilineo e largo pensano bene di dare di acceleratore e quindi si vedono continuamente sfrecciare anche auto vecchie a velocità molto al di sopra dei 50 kmh consentiti. Seppur la mattina alcuni coraggiosi volontari cercano di aiutare i ragazzi ad attraversare la strada, all'uscita non c’è nessuno, e poi spesso ci sono i ritardatari, quelli più in pericolo.
La mia richiesta è che sia disciplinato il tratto di fronte alle scuole con una serie di provvedimenti:
1) adozione di un semaforo pedonale proprio davanti all'acceso alle scuole (ne hanno messo fin troppi sulla Palmiro Togliatti e nessuno davanti alle scuole importanti come questa).
2) adozione di dossi di elevazione manto stradale in prossimità delle strisce pedonali (oppure come hanno ben fatto sul lungomare di Ostia - elevare con un dosso allargato il tratto di strada su cui sono le strisce pedonali)
4) colorare di rosso forte il fondo delle strisce pedonali
3) adozione di un limite davanti alle scuole di 30 kmh con tanto di autovelox dissuasore)come si fa in USA per tutto il periodo di funzionamento delle scuole, con tanto di cartello posto in mezzo alla strada (sì, proprio in mezzo alla strada potete vedete le foto su internet..)!
Personalmente abito proprio di fronte alle scuole e giornalmente vedo continue scene di frenate, sbandate e quando finisce male incidenti continui tra auto e pedoni, e tutto questo perché quel tratto di strada, dritto e largo, viene utilizzato come pista di accelerazione o di sfogo .. degli automobilisti – Questo è inaccettabile!
Spero che la redazione sia sensibile a questo argomento, da espandere a tutte el scuole del quartiere affinché Colli Aniene diventi un quartiere di riferimento per la sicurezza dei ragazzi che vanno a scuola e per tutti i pedoni in genere. Joe

Antonio Barcella
www.collianiene.org
news@collianiene.org

Articoli letti: 3005264  
se apprezzi questo sito internet clicca mi piace su Facebook

Scarica il bando del Secondo Concorso Letterario Caterina Martinelli

Commenti

21 novembre 2013Condivido tutto quanto! Basterebbero dei dossi. il semaforo sarebbe il top. Poi di sera e’ molto scuro e anche se si attraversa sulle strisce, le auto in arrivo non vedono il pedone. Roberta