Colli Aniene – Un progetto di “rinascita” per arrestare il degrado

2 dicembre 2013Un argomento che ricorre ciclicamente nel quartiere e che tocca la sensibilità dei residenti è il degrado che avanza inesorabile e, quel che è peggio, è che ci stiamo convincendo che sia inarrestabile. Eppure ogni giorno riceviamo dai lettori segnalazioni di situazioni critiche in questo o in quell’altro punto di Colli Aniene, del Tiburtino o di Tor Sapienza. Spesso l’associazionismo di questo territorio ha affrontato le singole situazioni, in alcuni casi ottenendo anche discreti risultati, ma per la prima volta si sta delineando un progetto per la “Rinascita di Colli Aniene nel suo complesso. Un progetto che nasce all’interno del Coordinamento Associazioni di Colli Aniene ma che vuole coinvolgere tutti quelli che credono sia possibile migliorare questo territorio chiamando a partecipare altre Associazioni e singole persone disponibili ad impegnarsi, in un rinnovato spirito civico e per andare oltre "l'indifferenza globale" (Papa Francesco) che caratterizza i nostri tempi.
Lo stato di degrado di Colli Aniene è sotto gli occhi di quanti a Colli Aniene vivono, abitano, lavorano. Un degrado a tutto campo, che si ritrova sia a livello macro (urbanistica, viabilità, sicurezza, manutenzione strade, aree verdi, edifici scolastici, edifici pubblici, etc), sia a livello micro (arredo urbano, panchine, pali di illuminazione,etc.). Un degrado che si rileva anche nell’insufficienza della manutenzione dell’illuminazione e delle sedi stradali, nel rischio di caduta di alberi e di allagamenti e nell’abbandono di materiali ingombranti e di risulta da parte di ignoti, sia nelle strade che a nei pressi del fiume Aniene.
Il gruppo di progetto intende affrontare la questione sia attraverso la denuncia, fra pochi giorni sarà pronto un dossier dettagliato supportato da filmati (vedi il primo già disponibile su internet), ma anche con una proposta da condividere con un numero crescente di persone di Colli Aniene, singole e/o diversamente organizzate/aggregate, con il ricco e variegato Associazionismo del Quartiere un percorso di ri-valorizzazione delle origini innovative del quartiere: uno dei primi quartieri della periferia romana realizzati a ridosso degli anni 70 – 80 dopo essere stato pensato e progettato nel rispetto degli assetti urbanistici, e tenendo nella giusta considerazione i bisogni di chi a Colli Aniene sarebbe andato a vivere, abitare.
Vi invitiamo fin da ora a partecipare al progetto con le vostre denunce, le vostre idee e la vostra partecipazione (basta anche una sola ora della vostra disponibilità). Lavorando insieme possiamo fare molto con la convinzione, come recita un azzeccato slogan del Coordinamento delle Associazioni, che “Insieme si può fare di più!”.

Articoli letti: 3005109  
se apprezzi questo sito internet clicca mi piace su Facebook

Scarica il bando del Secondo Concorso Letterario Caterina Martinelli

Commenti