I Guitti di Colli Aniene presentano la nuova commedia “Che fate a Natale?

14 dicembre 2013Sabato 21 e domenica 22 dicembre sono due date da segnare in rosso sul calendario per gli appassionati delle commedie brillanti di Tullio Scatena, interpretate dalla compagnia i Guitti di Colli Aniene. Sarà l’occasione per passare qualche ora in allegria prima di tuffarci nelle festività di fine anno. Questa volta abbiamo voluto ascoltare direttamente dall’autore qualche curiosità e una breve presentazione della nuova creazione del simpaticissimo attore e autore romano Tullio Scatena.

Nei nostri articoli ti abbiamo definito spesso un autore dalla mente fervida. Dove trovi l’ispirazione per i tuoi testi?
Più che ispirazione il mio è spirito di osservazione. I miei testi trovano terreno fertile tra la gente, nei loro discorsi, al mercato, nei bar, dove io cerco di cogliere un tema di interesse generale o uno spunto. In questo momento difficile del nostro paese di situazioni paradossali ce ne sono a iosa, ed intorno a ciò costruisco situazioni e personaggi immaginari e non che poi saranno il tema portante di una mia commedia.

Nell’ultima commedia ‘“Visto” dal cielo’ abbiamo notato un umorismo amaro che fa sorridere ma, ancora di più pensare, una caratteristica delle commedie del grande Eduardo. Ti ritrovi in questo confronto?
Le mie commedie trattano sempre temi sociali spesso drammatici, problemi della gente comune che ormai non ha più voglia di piangere e quindi faccio del tutto per estrapolare da queste serie situazioni il lato comico/grottesco, insomma il mio motto è "non ci resta che ridere". In questo mi ritrovo nel grande Eduardo (anche se accostarmi a lui solo lontanamente è puro sacrilegio) raccontando i disagi economici, sociali e morali che da un po' di tempo (troppo tempo) sono il pane quotidiano del nostro paese, ma sforzandomi di far sorridere la gente anche quando non ci sarebbe da sorridere affatto. Mi ritrovo in questo col teatro del grande immenso Eduardo, un grande filosofo teatrale della vita.

Gli spazi teatrali a disposizione di una compagnia amatoriale sono sempre più esigui. Cosa vorresti dire alle Istituzioni del Municipio e del Comune su questo problema?
Il mio piccolo grande sogno d'autore teatrale, e mettiamoci anche di attore è quello di poter disporre di un piccolo spazio nel mio quartiere dove poter provare e poi mettere in scena le mie commedie con la mia compagnia "I Guitti di Collo Aniene" per poter regalare alla gente qualche ora di sereno e riflessivo divertimento.

Puoi darci qualche piccola anticipazione sul nuovo spettacolo “Che fate a Natale?
La Commedia "Che fate a Natale?" mette in evidenza i primi sintomi della solitudine inevitabili con l'età che avanza. Ma siccome non voglio svelare la trama altrimenti la gente poi non viene in teatro, dirò soltanto che la storia è dal sapore Natalizio e si sa, a Natale quando si rispolvera la bontà, ognuno può aspettarsi un regale inaspettato da chiunque.

L’appuntamento per tutti è sabato 21 e domenica 22 dicembre alle ore 17,30 presso la Sala Teatro di via G. Galati 99.

Antonio Barcella
www.collianiene.org
news@collianiene.org

Articoli letti: 3005231  
se apprezzi questo sito internet clicca mi piace su Facebook

Scarica il bando del Secondo Concorso Letterario Caterina Martinelli

Commenti