Esplosione nel cuore della notte in via Galati: un morto e 13 feriti

20 gennaio 2015 – Un vero dramma è arrivato inaspettato nel cuore della notte a Colli Aniene: una esplosione in un palazzo di via Galati ha provocato una vittima e tredici feriti. Lo scoppio è avvenuto intorno alle 3 della notte quando i residenti del quartiere erano immersi nel sonno profondo. Dalle prime notizie la vittima risulterebbe essere un cinquantenne napoletano, che è stato trovato morto dai vigili del fuoco all'interno del bagno, senza finestra, a causa di intossicazione da fumo. Le ambulanze hanno trasportato i feriti al Pertini e in diversi altri ospedali della città. Secondo i primi rilevamenti la causa della deflagrazione sarebbe una bombola di gas posta in un appartamento al primo piano che risulterebbe non occupato perché la precedente inquilina era stata sfrattata da tempo. Danneggiate diverse auto parcheggiate in strada. Scene di panico sono state raccontate da alcuni testimoni che avrebbero visto due persone lanciarsi dalla finestra nel tentativo di fuggire dalle fiamme e dai fumi.

Le immagini che questa mattina si mostravano ai nostri occhi in via Galati non erano molto diverse, con le dovute proporzioni, da quelle osservate a Beirut nei palazzi colpiti dai missili. Appartamenti senza pareti che si mostravano alla strada, il palazzo completamente annerito, auto sfasciate e detriti ovunque. È inquietante l’ipotesi fatta da un giornale della capitale che possa trattarsi di un fatto doloso e non accidentale: sembra che sia stato ritrovato un biglietto giallo su una macchina posteggiata sotto il palazzo con la scritta «Il Signore non vi farà godere la casa perché siete dei ladri++ladri». Le forze dell’ordine e i vigili del fuoco stanno indagando sulla vicenda.

 

Antonio Barcella
www.collianiene.org

news@collianiene.org

Articoli letti: 3003253  
se apprezzi questo sito internet clicca mi piace su Facebook

 

Commenti