Annunciati correttivi per i Menu Europei delle mense scolastiche

22 gennaio 2015 – È evidente che le proteste dei genitori in merito ai Menu Europei delle mense scolastiche erano fondati se l’Assessore alla Scuola di Roma Capitale Paolo Masini è intervenuto annunciando immediati correttivi. L’amministrazione capitolina sembra aver recepito le principali criticità che erano state addebitate al progetto, soprattutto per la qualità e la quantità di cibo, e ha comunicato che interverrà con una attività di monitoraggio e di integrazione attraverso l’introduzione di un primo piatto che accompagnerà il menu continentale.
"Progetti nelle scuole con il coinvolgimento di insegnanti e genitori, iniziative di approfondimento con le ambasciate dei Paesi dell'Unione, e un primo piatto 'made in Italy' per far avvicinare i bambini alla novità e sgomberare il campo dai timori sulle quantità. Il neo-assessore alla Scuola di Roma Capitale Paolo Masini ha incontrato questa mattina i rappresentanti delle imprese degli 11 lotti della ristorazione scolastica per parlare del progetto del menù introdotto nelle mense di Roma in occasione del semestre di presidenza italiano dell'Unione Europea". Così in una nota l'assessorato alla scuola di Roma Capitale. "Il menù europeo, che abbiamo ereditato nelle scorse settimane, è un bel progetto orientato alla fratellanza e alla conoscenza reciproca ed elaborato con l'apporto di tutte le necessarie competenze su questi temi - afferma l'assessore Masini - L'obiettivo è alto: consentire ai nostri bimbi di approcciarsi ai paesi vicini attraverso le loro tradizioni culinarie, proponendo piatti tipici due o tre volte al mese. Per questo - aggiunge - vogliamo superare i timori, farlo conoscere meglio ed integrarlo dove necessario. Coinvolgeremo insegnanti, educatrici e genitori in percorsi di approfondimento sull'Europa nelle scuole, mettendo a disposizione già da domani sul sito di Roma Capitale il calendario delle uscite dei menù per introdurre in classe la storia e la geografia dei Paesi che arrivano sulle tavole dei nostri bimbi. E avviando con le rappresentanze diplomatiche, con il coinvolgimento dell'Ufficio Relazioni Internazionali di Roma Capitale, iniziative sulle diverse realtà europee". "Alle imprese della ristorazione, che ho incontrato oggi - prosegue Masini - ho chiesto che già dalla prossima uscita in tavola i menù siano affiancati da un primo piatto, per far avvicinare i ragazzi alla novità e tranquillizzare i genitori sulle quantità. Su questo tema applicheremo il massimo rigore, anche in considerazione del fatto che nei prossimi giorni sarà consegnata la gara per il monitoraggio. Nelle scuole di Roma si mangia bene, con ingredienti di qualità provenienti da una filiera totalmente controllata in cui i prodotti biologici e DOP/IGP rappresentano complessivamente il 90% del totale".

Antonio Barcella
www.collianiene.org

news@collianiene.org

Articoli letti: 3003167  
se apprezzi questo sito internet clicca mi piace su Facebook

 

Commenti