Centro Culturale Colli Aniene – Qualcosa si muove... ma molto lentamente

12 febbraio 2015 – Dopo ben sette mesi dalla prima richiesta rivolta al IV Municipio per un Centro Culturale a Colli Aniene, sostenuta da ben 11 associazioni del territorio, finalmente qualcosa inizia a muoversi. Sette mesi che sono serviti al Municipio per scrivere e indirizzare una lettera all’assessore alla Cultura Creatività e Promozione Artistica di Roma Capitale On. Giovanna Marinelli: “L’Associazione Culturale Vivere a Colli Aniene si è fatta promotrice della richiesta di un Centro Culturale Polivalente da mettere a disposizione del quartiere, attualmente privo di centri di aggregazione, in cui poter svolgere tutte quelle attività che permettano alle diverse generazioni di incontrarsi e di confrontarsi. La proposta è stata anche presentata in occasione della Conferenza Urbanistica del IV Municipio. Sono a chiedere quindi un incontro per poter discutere dell’iniziativa. Certo della tua disponibilità rimango in attesa di un riscontro. Emiliano Sciascia (Presidente del IV Municipio)”.
Dal nostro punto di vista riteniamo positivo che venga finalmente affrontato con una nota ufficiale l’argomento Centro Culturale per Colli Aniene, un quartiere di quasi 28.000 residenti senza alcun centro di aggregazione tranne le attivissime due parrocchie del territorio. Un quartiere dove non si può godere di uno spettacolo teatrale perché non esiste uno spazio idoneo, dove i residenti non hanno un luogo in cui ritrovarsi e confrontarsi, dove non esiste un posto per i nostri giovani per organizzare eventi e sperimentazioni culturali, un territorio dove manca da sempre una stanza pubblica di pochi metri quadrati dove riunirsi intorno ad un tavolo. Perfino il teatro della chiesa Santa Bernadette, oltretutto uno spazio privato, è stato dichiarato inagibile per l’apertura al pubblico.
Certo, in attesa dell’incontro con l’assessore Marinelli, avremmo preferito parlare della questione con il Presidente del IV Municipio per trovare soluzioni transitorie in attesa che Colli Aniene, come dovrebbe essere suo diritto, possa godere di uno spazio pubblico come centro di aggregazione. Ma, forse, al di là dei programmi elettorali la questione non è così rilevante da sprecare un’ora del preziosissimo tempo del Presidente Emiliano Sciascia o dell’ Assessore alle Attività culturali Elisabetta Ciciarelli. Scusateci per il disturbo!

Antonio Barcella
www.collianiene.org

news@collianiene.org

Articoli letti: 3003288  
se apprezzi questo sito internet clicca mi piace su Facebook

 

Commenti