SCIASCIA – Dopo inaugurazione del museo del Pleistocene, “Ora, apertura di Villa Farinacci”

30 marzo 2015 - Questa mattina, davanti ad una folta platea di persone, il Sindaco di Roma Ignazio Marino accompagnato dal Presidente del IV Municipio Emiliano Sciascia e dall’assessore Giovanna Marinelli ha inaugurato il Museo di Casal de’ Pazzi allestito con i ritrovamenti dell’era del Pleistocene. Un museo totalmente inedito per Roma, un nuovo allestimento che contiene e ordina i resti di 200mila anni fa, scoperti sul posto nel 1981. È la culla della preistoria lungo le rive dell’Aniene, quando tra le deserte estensioni della campagna romana si aggiravano rinoceronti, elefanti e mammut e i primi uomini sopravvivevano cacciando e lavorando la selce.
Nel corso degli anni gli archeologi del sito di Casal de’ Pazzi hanno consolidato un fortissimo rapporto con il territorio. Grazie al progetto La scuola adotta un monumento gli studenti del vicino Istituto Comprensivo di Via Palombini hanno prodotto ricerche, plastici, approfondimenti e condotto visite guidate per gli abitanti del quartiere. Il Municipio IV (ex V), le associazioni culturali del quartiere, le cooperative sociali e i detenuti del vicino Istituto di Pena di Rebibbia hanno contribuito alla realizzazione della programmazione e degli allestimenti. Infine, negli ultimi anni, diversi studenti di archeologia de “La Sapienza Università di Roma” hanno svolto tirocini formativi arricchendo, con il loro entusiasmo e le loro idee, le attività di valorizzazione dello spazio.
Il Museo inoltre è completato dalle istallazioni realizzate dall’Istituto per le tecnologie applicate ai beni culturali del Consiglio nazionale delle ricerche: ricostruzioni 3D e interattive permettono di assistere all’inondazione dell’antico letto del fiume Aniene e di esplorare il paesaggio di 200.000 anni fa, nell’ambiente del paleolitico, fra i grandi elefanti che popolavano l’area di Roma in quell’epoca.
“Finalmente il Museo di Casal de’ Pazzi può essere aperto al pubblico tutti i giorni – ha dichiarato Emiliano Sciascia Presidente del Municipio IV –, cosa che ci rende veramente felici e che ci fa maggiormente apprezzare anche il grande sforzo fatto fino ad ora dalla Sovrintendenza per tenere il sito vivo e attivo, dando la possibilità a tutte le scuole di Roma di visitarlo”.
Credo davvero – ha proseguito il Presidente – che il Museo Pleistocenico sia un importante contributo di un Municipio di periferia come il nostro alla cultura della città intera, visto che stiamo parlando di un sito unico nel suo genere. Ringrazio il Sindaco Ignazio Marino, l’assessore Giovanna Marinelli e la Dott.ssa Patrizia Gioia della Sovrintendenza per tutto l’impegno profuso e mi auguro che presto, anche il nostro Museo, possa essere inserito in un percorso cittadino sulla cultura, in maniera tale da dare lustro e importanza al Municipio IV che tanto ha creduto nel progetto”.
Altro passo importante ora sarebbe l’apertura di Villa Farinacci, che ad oggi rimane chiusa malgrado i lavori siano terminati – ha concluso Sciascia –. Il nostro Municipio ha più e più volte sollecitato gli assessorati interessati per il passaggio di consegne al municipio stesso, questo purtroppo non è ancora avvenuto. Mi appello al Sindaco Marino affinché possa farlo accadere in tempi rapidi così da poter restituire alla cittadinanza un altro importante sito di interesse culturale esistente sul nostro territorio”.

Antonio Barcella
www.collianiene.org

news@collianiene.org

Articoli letti: 3003276  
se apprezzi questo sito internet clicca mi piace su Facebook

 

Commenti