Il prolungamento della Metro B a Casal Monastero é su un binario morto?

22 aprile 2015 - Va in onda l'ennesimo episodio della saga "Prolungamento Metro B a Casal Monastero" che sembra aprire una frattura tra Municipio e Campidoglio. In una nota alla stampa il Presidente del IV Municipio Emiliano Sciascia esprime i suoi timori e chiede di preparare un piano di riserva se le trattative tra l'assessore Guido Improta e il costruttore Salini non andassero a buon fine. In questa storia è in gioco una grossa fetta della credibilità del Comune e del Municipio che avevano dato ampie assicurazioni sulla realizzazione di questo progetto.

Il prolungamento della Metro B da Rebibbia a Casal Monastero sembra essere su un binario morto – ha dichiarato Emiliano Sciascia, Presidente del Municipio IV –. E’ per questo che chiedo all’Assessore Guido Improta, che domani incontrerà Salini, di convocare subito dopo un incontro su questa tematica affinché si studino tutte le alternative utili all'Amministrazione Comunale per realizzare l'opera”.
“Anche se la risposta della ditta appaltatrice fosse contraria rispetto alle richieste che gli abbiamo avanzato –
ha aggiunto Sciascia - bisogna approfondire e tentare di percorrere qualsiasi strada tecnicamente fattibile e con il minor carico urbanistico possibile”.
“Il Municipio IV deve avere la possibilità di vedere quest’opera realizzata –
ha concluso il Presidente –. Sento parlare addirittura di Linea D, bene, anzi benissimo, ma prima si deve uscire dall'angolo in cui l'amministrazione precedente si è cacciata sulla questione prolungamento Rebibbia-Casal Monastero. I troppi fronti aperti molto probabilmente non consentono di dedicarsi con attenzione ad una situazione così delicata”.

Antonio Barcella
www.collianiene.org

news@collianiene.org

Articoli letti: 3003111  
se apprezzi questo sito internet clicca mi piace su Facebook

 

Commenti