Depuratore, nuove emissioni - Sciascia chiede chiarimenti ad ACEA ATO 2

27 aprile 2015 - La storia travagliata del Depuratore Roma Est continua… i cittadini di Colli Aniene segnalano nuovi miasmi provenienti dal grande impianto collocato nel parco ACEA di via degli Alberini. I miasmi con cui i residenti fanno i conti ormai da decenni sarebbero causati da emissioni di idrogeno solforato presumibilmente provenienti dalle grosse vasche di depurazione, in particolare durante le operazioni di movimentazione dei fanghi o di pulizia delle vasche. Il depuratore è stato posto sotto sequestro da parte dell’autorità giudiziaria per circa un anno (da febbraio 2014 a marzo 2015) e, in coincidenza con il rilascio dell’impianto al gestore, sono riprese le cattive emissioni. Un caso? In realtà, da fonte attendibile, abbiamo appreso che Acea ATO2 ha varato un programma di lavori da eseguire nell’impianto, dei quali alcuni sono già in corso, tra cui i lavori di revamping delle vasche di sedimentazione secondaria circolari della seconda sezione che hanno comportato il fuori servizio e la pulizia preventiva delle vasche stesse. Proprio da queste operazioni di manutenzione deriverebbero le cattive emissioni che si avvertono in particolare modo nell’ultimo periodo.
Quello che viene spontaneo chiedersi, se le cose stessero veramente così, è il motivo per il quale la dirigenza dell’impianto non emetta una nota informativa preventiva per comunicare alla cittadinanza i disagi e il tempo di durata delle operazioni straordinarie. Noi per primi, saremmo disposti a farci carico della divulgazione di queste informazioni. Questo non attenuerebbe il fastidio e il malessere della popolazione ma almeno non si creerebbe allarmismo in caso di azioni temporanee e improrogabili.
Nel frattempo che ACEA ATO 2 valuti queste proposte, abbiamo chiesto al Municipio di intervenire presso la dirigenza del maxi impianto al fine di chiedere chiarimenti per capire quando l’aria di Colli Aniene tornerà alla normalità e cesseranno i fastidi dei residenti. Il Presidente della Commissione Ambiente Nicolò Corrado ha sostenuto la legittimità della nostra richiesta e ha chiesto e ottenuto che il Presidente Sciascia inoltrasse una nota formale al gestore per chiedere conto dei miasmi provenienti dal depuratore. Appena ci saranno nuove notizie aggiorneremo i lettori.

Antonio Barcella
www.collianiene.org

news@collianiene.org

Articoli letti: 3003047  
se apprezzi questo sito internet clicca mi piace su Facebook

 

Commenti

28 aprile 2015 - I cattivi odori arrivano anche a via Lanciano di sera fra le 22.15 e le 23.00 ed è impossibile stare in balcone. Credo sia il caso di seguire con attenzione l'evolversi della situazione per mobilitarsi immediatamente prima che la situazione peggiori. Teniamo alta l'attenzione. Toni