"Piano Freddo" di Roma Capitale, aperte 4 stazioni della Metro per i senzatetto

19 gennaio 2016 - Anche la stazione Metro di Ponte Mammolo è fra le 4 stazioni della metropolitana che resteranno aperte anche la notte per sopperire all’ondata di freddo che inevitabilmente colpirà le persone più indigenti. Gli impulsi di aria gelida di origine artica continuano a colpire la nostra penisola con venti gelidi e nevicate che interessano soprattutto i versanti adriatici e il Sud; sul nostro territorio sono soprattutto i venti ad accentuare la sensazione di freddo gelido. Questa situazione meteorologica si manterrà fino alla fine della settimana.
Per far fronte alle temperature particolarmente rigide di questi giorni, il Commissario Straordinario di Roma Capitale, Francesco Paolo Tronca, ha chiesto l’immediato potenziamento del “Piano Inverno” con l’apertura notturna di locali all’interno di 4 stazioni della metropolitana per il ricovero dei senzatetto, nonché il reperimento e la conseguente distribuzione di 1000 coperte. Ha inoltre disposto un’operatività straordinaria delle squadre di assistenza e controllo di Polizia Locale e Protezione Civile Comunale. Le stazioni della metropolitana interessate sono Ostiense - Piramide, Piazza Vittorio, Flaminio e Ponte Mammolo, che permetteranno il ricovero dalle 23,30 fino alle 5,30 del mattino.
Al piano collaborano Polizia Locale, Protezione Civile Comunale, Sala Operativa Sociale (SOS), Atac, Ama, e volontari della Croce Rossa Italiana e del Sovrano Militare Ordine di Malta che, attraverso presidi mobili, distribuiranno bevande calde e prima assistenza.
Le misure, immediatamente operative , si aggiungono al “Piano Inverno” ordinario – in vigore dal 27 Novembre scorso - che garantisce oltre 370 posti di prima accoglienza sotto il coordinamento della Sala Operativa Sociale (SOS) del Campidoglio. Con il piano si offre a chi ne ha bisogno “una prima accoglienza notturna, diurna e di sollievo”. Ad essere accolte sono persone segnalate dalla Sala Operativa Sociale. Ricevono ospitalità di giorno e di notte, servizi di segretariato sociale, cibo a colazione e agli altri pasti, la possibilità di fare una doccia, coperte per chi non ha un posto dove dormire. E ancora: attività e intrattenimento, cambio abiti e lavanderia, sostegno individuale (in collaborazione con i servizi sociali dei Municipi e con chi svolge lavoro sociale sul territorio). Oltre all’emergenza immediata, infatti, il piano punta ad avviare percorsi di recupero e ripresa dell’autonomia. A fare da raccordo è la Sala Operativa Sociale (SOS) del Campidoglio: per segnalare casi bisognosi d’assistenza, o per riceverla, basta chiamare la Sala al numero verde 800440022, attivo 24 ore su 24.

Antonio Barcella
www.collianiene.org

news@collianiene.org


Articoli letti: 3003137  
se apprezzi questo sito internet clicca mi piace su Facebook

 

Commenti