Asilo nido Bolle di sapone – due classi su tre inagibili per infiltrazioni d’acqua

22 febbraio 2016 - Mentre il Presidente del IV Municipio Emiliano Sciascia continua a non rispondere ai firmatari della petizione sulla scuola elementare Balabanoff in merito a dove siano finiti i fondi regionali per la messa in sicurezza dell’edificio scolastico, un nuovo capitolo si aggiunge alla criticità delle scuole del IV Municipio. Questa volta è l’asilo nido “Bolle di sapone”, in via Pescosolido, nel quartiere Pietralata, dove due classi su tre sono inagibili a causa delle infiltrazioni d’acqua dal tetto. I genitori segnalano l’allarmante situazione di questa scuola mentre rimangono inascoltati gli appelli rivolti al Municipio: stracci per terra per raccogliere l’acqua nei giorni di pioggia! Stiamo parlando di un edificio scolastico frequentato da bambini di età inferiore ai tre anni. Purtroppo la situazione delle infiltrazioni d’acqua è comune a molti degli edifici scolastici costruiti a cavallo degli anni ’80-’90, che hanno una copertura a terrazzo non agibile agli addetti alla manutenzione per via della mancanza dei requisiti di sicurezza. Pensate che mediamente il rifacimento dell’asfaltatura dei tetti dura in media dai 3 ai 4 anni perché, senza la eseguire la rimozione delle foglie dalle caditoie, si creano ostruzioni che impediscono all’acqua di defluire in maniera regolare. È una difficoltà strutturale diffusa in moltissimi istituti scolastici di Colli Aniene e dintorni.
"Vorrei precisare che la situazione del nido bolle di Sapone – ha dichiarato Vittorio Baiocco componente del Consiglio Direttivo Dell’ Associazione “I nostri figli al centro della sQuola” - è così da alcuni anni, ed è peggiorata fin ad arrivare alla chiusura di due aule, lo scorso settembre. Se si vogliono trovare le colpe bisogna ricercarle nella cattiva manutenzione negli ultimi anni, che per un rimpallo di responsabilità non ha permesso di pulire le caditoie, delle fogli e dagli aghi di pino il tetto del nido.
Le mamme della scuola si stanno rivolgendo a tutti li interlocutori possibili per impedire che questa venga chiusa e per chiedere l'intervento del Municipio e del Comune affinché siano ripristinate le aule chiuse, tra questi anche noi dell'Associazione "I nostri figli al centro della sQuola", che stiamo raccogliendo le firme della cittadinanza, da presentare al Municipio, proprio per impedirne la chiusura.
Purtroppo, stiamo entrando in campagna elettorale e non vorremmo che le parole e le promesse di qualcuno, che sia attualmente eletto in Municpio o che vuole essere eletto, rimangano solo parole e slogan elettorali... speriamo piuttosto che siano il segno di un interesse vero, finalmente, per il bene comune, in questo caso per le scuole del Municipio.
Altra cosa, ci piacerebbe sapere se nel conto che ha fatto il Presidente del Municipio, annunciando l'importante somma destinata alla manutenzione ordinaria, non ci siano anche soldi già stanziati per alcune scuole ed investiti dalla Regione; fino all'anno scorso, ci hanno sempre detto, che il Municipio disponeva di 50.000€ ed ora ha a disposizione 300.000€??? Un bel salto in avanti...
"

Antonio Barcella
www.collianiene.org

news@collianiene.org

Articoli letti: 3005133  
se apprezzi questo sito internet clicca mi piace su Facebook

 

Commenti