Ancora nelle sabbie mobili il prolungamento della Metro B a Casal Monastero

10 marzo 2016 - Come la “Tela di Penelope” la storia del prolungamento della Metro B da Rebibbia a Casal Monastero non ha mai fine e, quel che è peggio, è che la decisione finale resta sempre appesa. Ieri c’è stato l’ennesimo incontro al Ministero dei Trasporti a cui hanno partecipato l'assessore della Regione Lazio ai Trasporti, Michele Civita, il presidente di RomaMetropolitane Paolo Omodeo Salè, tecnici dello stesso ministero, il presidente del IV Municipio, Emiliano Sciascia e una delegazione del comitato di quartiere di Casal Monastero. Il risultato finale è che l’opera sembra finita in un pantano dal quale sarà veramente difficile uscire: il progetto è bloccato su uno schema contrattuale legato ad un project financing basato sulla compensazione edilizia di aree che non sono più disponibili.
"La cosa importante - ha spiegato Sciascia al termine dell'incontro - è che oggi si è rimessa in moto la macchina. C'è la volontà politica di realizzare l'opera e l'incontro è stato utile, anche se non c'è ancora una soluzione al problema. C'è stata però la disponibilità del ministero e della Regione a capire come intervenire rispetto al problema della definizione finanziaria dell'opera, in particolare per la questione delle compensazioni che dovrà chiarire il Comune. Non c'è più la disponibilità di alcune aree previste nel vecchio bando per cui il Comune dovrà aprire un confronto con il concessionario".
Il CdQ di Casal Monastero ha proposto che la soluzione venga ricercata nell'individuazione di nuove aree dove realizzare le compensazioni urbanistiche o passare al finanziamento diretto
della parte dell'opera il cui costo si sarebbe dovuto coprire attraverso nuovi edifici. Il prolungamento della linea B ha, infatti, un costo di 556 milioni, 179 messi da Comune più Regione ed il resto dal canone di concessione e dalle compensazioni immobiliari.
A rendere ancora più complessa la situazione è il contenzioso con il concessionario del progetto che chiede il rispetto degli accordi o il pagamento delle penali.

Antonio Barcella
www.collianiene.org

news@collianiene.org

Articoli letti: 3003091  
se apprezzi questo sito internet clicca mi piace su Facebook

 

Commenti