Più concreto il progetto del “Boulevard dei bambini” a Colli Aniene ?

31 marzo 2016 - Riprendiamo oggi la notizia riportata dal quotidiano “Il Messaggero” di sabato scorso in cui è stata annunciata l'apertura di nuovi cantieri per la seconda fase degli interventi per il Giubileo della Misericordia tra i quali sarebbe compreso il finanziamento del progetto del “Boulevard dei bambini” a Colli Aniene. Il condizionale è d’obbligo per questo e per tutti gli altri impegni di questo periodo di campagna elettorale e di certo i tempi della politica nell’attuazione dei programmi non permettono di avere una fiducia cieca negli annunci che spesso, in passato, sono stati disattesi.
Ma, visto che se ne parla, proviamo ad approfondire l’argomento. Il “Boulevard dei bambini” fu presentato il 5 giugno del 2008 dal Presidente dell’ex V Municipio (ora IV) Ivano Caradonna nella scuola di viale Santi. Lo scopo del progetto è quello di realizzare un percorso pedonale continuo di connessione fra i quartieri Tiburtino III e Colli Aniene con l’obiettivo di consentire ai bambini - e a tutti gli altri soggetti che vivono con disagio l’attuale condizione urbana - di muoversi autonomamente nel territorio in condizioni di sicurezza e che stimoli lo sviluppo dell’autonomia dei bambini.
Nel percorso è previsto un collegamento tra due edifici scolastici che appartengono allo stesso Istituto Comprensivo: la scuola Fabio Filzi e le scuole di viale F. Santi. Il percorso stradale viene modificato in modo adattare la carreggiata stradale e il marciapiede alle nuove esigenze e di imporre un nuovo limite di velocità ridotta alle automobili di passaggio. Gli obiettivi del progetto sono quelli di tutelare la sicurezza dei bambini e si offre loro un’occasione di movimento autonoma all’interno del quartiere al fine di sviluppare il loro protagonismo, la loro autonomia e le loro capacità di socializzazione. Si tratta di un progetto che mira a far diventare i bambini parte attiva della cittadinanza, rendendoli più autosufficienti e, al contempo, più responsabili”.
Per completare l’informazione è bene ricordare che l’attuale Giunta del IV Municipio con la delibera del 28 gennaio 2016, relativa al Protocollo d’intesa con l’UNICEF per attività di sensibilizzazione e promozione dei diritti dell’infanzia, ha riproposto il progetto “Boulevard per i bambini” e la realizzazione di “zone 30” al fine di migliorare la fruizione degli spazi urbani da parte dei piccoli abitanti del quartiere.
Assistiamo fiduciosi a questi buoni propositi.

Antonio Barcella
www.collianiene.org

news@collianiene.org

Articoli letti: 3003154  
se apprezzi questo sito internet clicca mi piace su Facebook

 

Commenti