Tutte le strade s'interrompono a Roma” – sale la protesta dei cittadini

1 aprile 2016 - Via Masaniello, via Monti di Pietralata, largo San Giuseppe Artigiano, via Lorenzo il Magnifico, la corsia centrale di via Tiburtina, sono solo alcune delle molteplici strade delle zone adiacenti la stazione Tiburtina che si ritrovano interrotte causa buche, dissesti del manto stradale o interminabili lavori. Nella notte scorsa a Pietralata sono stati affissi striscioni ironici dal testo: "Tutte le strade s'interrompono a Roma!" firmato dal Comitato Beltramelli-Meda.
Se a tutto questo si aggiungono gli interminabili lavori di raddoppio della via Tiburtina (quasi un decennio e ancora non sono terminati) e lo stato dell’asfalto di tante strade del IV Municipio, che si stanno letteralmente sfaldando sotto i pneumatici delle automobili, il quadro è quantomeno sconfortante. Questa criticità è stata accentuata da quando tutte le gare di appalto sono state accentrate dal Campidoglio facendo dilatare i tempi di aggiudicazione dei lavori. Infatti, la situazione delle strade, tra voragini, buche e scarsa manutenzione, è diventato un problema di tutta la città e gli automobilisti ne fanno le spese con rotture impreviste della meccanica per le quali è veramente difficile stabilire una vera responsabilità.
"La situazione è diventata insostenibile per gli abitanti e i commercianti della zona Tiburtina - dichiara Fabrizio Montanini, presidente del Comitato Beltramelli-Meda - ma ancora più triste dei disagi è vedere la totale mancanza di impegno nel risolvere queste situazioni da parte delle forze istituzionali dei nostri Municipi."
"Non bastano gli incidenti stradali anche gravi che le chiusure inaspettate delle strade causano - conclude Montanini - per far si che presidenti e consiglieri municipali intervengano e usino il pugno duro contro chi non si occupa degnamente della manutenzione stradale o chi permette che i lavori pubblici o privati durino più dei tempi previsti. Purtroppo, come sempre, lo faranno solo quando questi incidenti saranno mortali."

Antonio Barcella
www.collianiene.org

news@collianiene.org

Articoli letti: 3003232  
se apprezzi questo sito internet clicca mi piace su Facebook

 

Commenti