Casale della Cervelletta – L’Assemblea dei cittadini chiede la revoca “immediata” dell’affido aggiornamento 21 ottobre

19 ottobre 2015 - Ottima, vivace e composta la partecipazione dei cittadini del territorio del IV Municipio all’assemblea pubblica sul futuro del Casale della Cervelletta. Il Gruppo di Lavoro promosso dall’Assemblea dello scorso Aprile ha fornito attraverso uno studio dettagliato le informazioni sulla Determinazione Dirigenziale n° 786 del 27/11/ 2014, che ha concesso l’affido all’Associazione “La Cervelletta”, e sull’ODG 19 del 2015 del Consiglio del IV Municipio che ha chiesto all’assessorato al Patrimonio di valutare un provvedimento di revoca della concessione. Quest’ultimo documento, seppure giudicato un atto tardivo, costituisce un primo passo necessario ma non sufficiente a procedere speditamente verso la revoca immediata della Determinazione Dirigenziale soprattutto perché concede al Patrimonio la possibilità di “valutare” un provvedimento che presenta diversi dubbi sulla sua validità. Inoltre, la formulazione dell’ODG, non indicando alcun termine entro il quale la revoca deve essere posta in essere, non fornisce nessuna garanzia che questa sia messa effettivamente in atto. Il discorso si è poi spostato sul futuro del Casale che, per richiesta unanime, non deve essere abbandonato e deve essere presidiato fino a che non sia stata presa e messa in atto una decisione opportuna affinché la comunità del territorio torni ad usufruire di questa struttura. Comune e Municipio debbono preparare un bando pubblico per l’affido da destinare al miglior progetto magari partendo da quelli presentati alla Conferenza Urbanistica del tiburtino (altrimenti a che cosa sono serviti due mesi di lavoro per preparare la Carta dei Valori?). Suggeriamo inoltre che alla commissione che stabilirà il migliore progetto partecipi una rappresentanza del territorio.
L’assemblea si è conclusa con la decisione di inviare un proprio Ordine del Giorno all’Assessorato al Patrimonio e al Municipio per chiedere la “revoca immediata” dell’affido frutto della Determinazione Dirigenziale n. 786 del 27/11/ 2014 (entro 30 giorni dalla data del presente O.d.G.). A questo fine, per parte sua l’Assemblea si riserva di porre in essere (in tutte le sedi nessuna esclusa) tutte le iniziative necessarie ad ottenere la revoca della D.D., fimata da un dirigente del Campidoglio indagato per Mafia Capitale, entro e non oltre il termine indicato, condizione necessaria per riportare la situazione del Casale della Cervelletta nell’ambito della legalità, e per promuovere quelle suggestioni progettuali capaci di farne un volano socio-culturale per lo sviluppo dell’economia locale di Colli Aniene e del Quadrante Roma Est.

Antonio Barcella
www.collianiene.org

news@collianiene.org

Articoli letti: 2255044  
se apprezzi questo sito internet clicca mi piace su Facebook

 

Commenti