Home  A.C. Vivere a Colli Aniene Territorio Segnalazioni Newsletter Le vostre e-mail Fotografie Archivio Notizie Libri Convenzioni Concorso Letterario

Tre casi sul territorio in pochi giorni riaccendono le polemiche sulla sicurezza al Tiburtino

17 settembre 2018 - Il primo caso che prendiamo in esame è la rapina nel fine settimana scorso ad una farmacia in viale Palmiro Togliatti a Colli Aniene dove una banda di cinque persone, con l’aiuto di un auto-ariete lanciata a tutta velocità sulla serranda del negozio, si sono appropriati di un bottino di circa 7 mila euro. Ampiamente diffuso sui social network il filmato ripreso dal sistema di sicurezza della farmacia. Una pattuglia della Guardia di Finanza ha inseguito i malviventi fino a Tor Cervara dove, approfittando dello sbandamento del furgone, hanno arrestato uno dei componenti della banda ma i complici sono riusciti a fuggire attraverso la campagna vicina. La persona fermata è stata giudicata e condannata per direttissima: ha patteggiato due anni con pena sospesa perché incensurato.

Omicidio nel parcheggio di un supermercato di via dei Monti Tiburtini, l’altro ieri sera. Un uomo senza fissa dimora è stato ucciso da un altro clochard a pochi passi dalla fermata della metropolitana Pietralata. L’assassino, sotto gli effetti dell’alcool, ha inferto il colpo mortale alla vittima con un coccio di bottiglia al collo. L'omicida, un romeno di 43 anni, è stato fermato sul posto dai Carabinieri.

L’ultimo episodio, forse meno grave dei precedenti, ma più preoccupante per chi vive in questo quartiere, ha visto coinvolte delle giovani ragazze minacciate nella propria abitazione da un malvivente che ha tentato di penetrare in casa. Era l’ora di pranzo di giovedì scorso quando “…sono entrati in casa mia in via Caterina Martinelli – racconta la madre su Facebook – All’interno c’era mia figlia con delle amichette. Hanno sentito i rumori, si sono spaventate e si sono rifugiate in cameretta chiudendosi a chiave. Hanno chiamato al telefono mio marito che è tornato subito a casa. Mia figlia aveva dimenticato di chiudersi a chiave ( cosa che facciamo sempre) e il ladro con la lastra è riuscito ad entrare.” Solo la prontezza di spirito delle ragazze, che hanno usato la cameretta come una panic-room, ha permesso che l’episodio si svolgesse senza grandi conseguenze. Ma, la preoccupazione che i nostri figli non sono al sicuro neanche nella propria abitazione, lascia un grande senso di sfiducia e perplessità verso chi dovrebbe difenderci da queste situazioni.

Antonio Barcella
www.collianiene.org
news@collianiene.org

Articoli letti: 1982901  
se apprezzi questo sito internet clicca mi piace su Facebook

6° Concorso Letterario Caterina Martinelli

scaduto il 30 aprile 2018 - scarica il regolamento

 

www.collianiene.org - © copyright riservato - riproduzione vietata

Redazione giornale web 331-1333652

 

IN PRIMO PIANOCONCORSO LETTERARIO CATERINA MARTINELLI

6° edizione (2018) Regolamento
5° edizione (2017)
4° edizione (2016)
3° edizione (2014-2015)
2° edizione (2013)
1° edizione (2012)

I nostri soci Sostenitori
Questo spazio può essere tuo aderendo come Socio Sostenitore all'Associazione Vivere a Colli Aniene. Leggi come è possibile dare il tuo sostegno
Questo spazio può essere tuo aderendo come Socio Sostenitore all'Associazione Vivere a Colli Aniene. Leggi come è possibile dare il tuo sostegno
L'associazione Vivere a Colli Aniene cerca persone volontarie che vogliano cimentarsi nel giornalismo, nel sociale e nella cultura a titolo gratuito. Per ulteriori informazioni rivolgersi a associazione@collianiene.org