Home  A.C. Vivere a Colli Aniene Territorio Segnalazioni Newsletter Le vostre e-mail Fotografie Archivio Notizie Convenzioni Concorso Letterario

Lettore: “Popolo di poeti, di santi, di eroi, di scienziati e di rassegnati

10 dicembre 2018 - Tra le cose peggiorate nel quartiere negli ultimi due anni c’è certamente la raccolta differenziata porta a porta dei rifiuti. Nata come sperimentazione nel quartiere di Colli Aniene nel 2008 e, dopo otto anni di funzionamento pressoché buono, ora è in pieno fallimento. Tanti i fattori che hanno contributo: dalle discariche non ricettive all’estensione della differenziata in gran parte di Roma senza adeguare personale e macchinari, dalla qualità della ripartizione del rifiuto alla carenza di aziende che dovrebbero riciclare. Ma lasciamo spazio al nostro lettore di esprimere la propria opinione: “Sento dire ogni tanto durante le trasmissioni dedicate alla politica, che l’attuale Governo avrebbe impedito di far succedere nel nostro paese ciò che sta succedendo in Francia con le manifestazioni del ‘gilet gialli’. Ma è davvero così? A me pare che nel nostro paese queste cose non succedono perché noi italiani siamo un popolo di poeti, di santi, di eroi, di scienziati e di rassegnati. La rassegnazione l’abbiano nel Dna. Basta osservare ciò che succede, ad esempio, nel quartiere di Colli Aniene, dove abito a Roma. E’ emblematico. Da molto tempo si fa la raccolta differenziata dei rifiuti. Gran parte dei cittadini, quelli che hanno senso civico, la differenziata la realizzano in casa. Distinguono i rifiuti l’uno dall’altro con cura. Poi scendono giù con il loro sacchetto dell’organico, però il cassonetto corrispondente è stracolmo. Che fare? Per non buttarlo a terra, il sacchetto, si cerca un altro qualsiasi cassonetto che non sia pieno zeppo. E addio raccolta differenziata. E se sono tutti pieni zeppi e ci sono già in terra sacchetti di spazzatura che invadono la strada? Ce lo riportiamo a casa l’organico che comincia a puzzare? Si getta a terra con gli altri. Stessa cosa per altri tipi di rifiuti. Paghiamo fior di quattrini di tasse per i rifiuti. Siamo rassegnati. E siamo rassegnati a non veder passare un vigile nel nostro quartiere ormai da anni. Una volta i vigili avevano la sede locale nel quartiere e se non altro si vedevano quando andavano a prendere il caffè al Dolce e Salato in via Bardanzellu. Adesso sperare in un vigile a Colli Aniene è come sperare di vedervi passare un fantasma. Che fare? Siamo rassegnati. Abbandonati e rassegnati. Carmelo D.

Articoli letti: 2313808  
se apprezzi questo sito internet clicca mi piace su Facebook

 

www.collianiene.org - © copyright riservato - riproduzione vietata

Redazione giornale web 331-1333652

 

IN PRIMO PIANOCONCORSO LETTERARIO CATERINA MARTINELLI

La 7° edizione (2019)... sta arrivando !

I nostri soci Sostenitori
Questo spazio può essere tuo aderendo come Socio Sostenitore all'Associazione Vivere a Colli Aniene. Leggi come è possibile dare il tuo sostegno
Questo spazio può essere tuo aderendo come Socio Sostenitore all'Associazione Vivere a Colli Aniene. Leggi come è possibile dare il tuo sostegno
L'associazione Vivere a Colli Aniene cerca persone volontarie che vogliano cimentarsi nel giornalismo, nel sociale e nella cultura a titolo gratuito. Per ulteriori informazioni rivolgersi a associazione@collianiene.org