Home  A.C. Vivere a Colli Aniene Territorio Segnalazioni Newsletter Le vostre e-mail Fotografie Archivio Notizie Convenzioni Concorso Letterario

Luigi Matteo e “La Ballata di Robert Capa e zi Mnguccj alla Radicosa 4 gennaio 1944”

14 gennaio 2019 - Quando l’amico Luigi Matteo, presidente dell’Associazione Anton Rubistein, mi disse di aver scritto una poesia in dialetto ho pensato al solito sonetto in cui un po’ tutti ci siamo cimentati ma, solo quando ho visto lo splendido filmato pubblicato su Youtube, mi sono reso conto della grandezza di questa poesia che ho definito un vero capolavoro. Invito tutti a dare uno sguardo a questo filmato che oltre al poema, offre stupende immagini dell’epoca accompagnate da un bellissimo sottofondo musicale di Sara Matteo, artista del nostro territorio. Un cocktail eccezione per un vero capolavoro da consegnare alla “storia”. La Ballata di Robert Capa e zi Mnguccj alla Radicosa 4 gennaio 1944 è stata scritta per il 75° Anniversario della liberazione di S. Vittore del Lazio e presentata nell'Aula consiliare dello stesso Comune il 12 gennaio 2019. È dedicata al reporter di guerra Robert Capa considerato universalmente il caposcuola dei fotografi di guerra. E’ sua la celebre foto del miliziano ferito a morte in Spagna. Documentò tutti i conflitti del Novecento, la guerra civile spagnola (1936-1939) (dove scattò la sua fotografia più famosa, quella del miliziano ferito a morte), la seconda guerra sino-giapponese (che seguì nel 1938), la seconda guerra mondiale (1941-1945), la guerra arabo-israeliana (1948) e la prima guerra d'Indocina (1954).
Capa giudicava la guerra come «un inferno che gli uomini si sono fabbricati da soli» Fu alla Radicosa nel 1944 e scattò importanti foto delle battaglie e della liberazione. La notte del 3-4 gennaio 1944, a S. Pietro Infine, si unì ai soldati della Forza d’assalto della FSSF (First Special Service Force) canadese. Dopo una notte infernale di combattimenti, giunse alla Forcella del Moscuso per poi passare alla Radicosa (una sperduta frazione montana di San Vittore del Lazio, FR). Qui conobbe Domenico Matteo (Zi Mngùccj) (1878-1944), abitante del luogo, un tempo emigrato in Russia a S. Pietroburgo, fotografo anche lui, con cui entrò in confidenza tanto che degli scatti che si conservano di quel giorno molti lo raffigurano in diverse situazioni: all’arrivo della Forza Speciale canadese, nella sua casa che cura l’amico ferito Michele Bucci, alla testa di un manipolo di soldati, sotto un muro a secco con un soldato della FSSF. Anche sua moglie Carolina (1882-1966) fu fotografata più volte. Altri due scatti celebri sono quelli delle donne sfollate sui monti (Concetta Martino moglie del bidello Benedetto Masecchia nonna del tenore Giuseppe Vendittelli e Luisa Vendittelli dodicenne, più nota in paese come Lisa Caparr) che in quel frangente si trovavano proprio nel bel mezzo del fronte tra tedeschi e americani impegnati in acerrimi combattimenti. E gli uni dagli altri erano distanti solo poche centinaia di metri. Il terrore di quelle donne tra due fuochi è visibile sui loro volti. Quelle foto, attualissime, sono rimaste come simbolo e pianto di tutti gli sfollati e rifugiati del mondo. Capa restò un giorno alla Radicosa. Poi tornò via per documentare, venti giorni dopo, lo sbarco di Anzio (24 gennaio 1944) e in Normandia (6 giugno 1944).
Domenico Matteo (che è nonno dello scrivente quantunque nella poesia venga detto zizì o zì Mnguccj), il 18 gennaio 1944, solo quattordici giorni dopo quegli eventi morì per lo scoppio di una mina. Aveva 66 anni.
Dieci anni dopo, Capa morì in Indocina (Vietnam) per lo scoppio di una mina il 25 maggio 1954, accomunato a Domenico “amico sconosciuto per un giorno” nella stessa morte. La moglie di Domenico, Carolina Cascarino (zì Carlina), sopravvisse per altri 22 anni fino al 1966. Fu lei a raccontare allo scrivente, ancora bambino, alcune circostanze di quei giorni.

7° CONCORSO LETTERARIO CATERINA MARTINELLI

Scarica il Regolamento - Scadenza 30 Giugno 2019

Racconti, Libri e Poesie

 
Articoli letti: 2227240  
se apprezzi questo sito internet clicca mi piace su Facebook

 

www.collianiene.org - © copyright riservato - riproduzione vietata

Redazione giornale web 331-1333652

 

IN PRIMO PIANOCONCORSO LETTERARIO CATERINA MARTINELLI

Vai alla pagina dedicata al Premio Letterario... oppure Scarica il Regolamento del 7° Concorso Letterario Nazionale Caterina Martinelli di Roma - Scadenza 30 Giugno 2019

I nostri soci Sostenitori
Questo spazio può essere tuo aderendo come Socio Sostenitore all'Associazione Vivere a Colli Aniene. Leggi come è possibile dare il tuo sostegno
Questo spazio può essere tuo aderendo come Socio Sostenitore all'Associazione Vivere a Colli Aniene. Leggi come è possibile dare il tuo sostegno
L'associazione Vivere a Colli Aniene cerca persone volontarie che vogliano cimentarsi nel giornalismo, nel sociale e nella cultura a titolo gratuito. Per ulteriori informazioni rivolgersi a associazione@collianiene.org