Home  A.C. Vivere a Colli Aniene Territorio Segnalazioni Newsletter Le vostre e-mail Fotografie Archivio Notizie Convenzioni Concorso Letterario

Assegnato il premio Virgilio Melandri all’artista Giusy Mattagliano

3 ottobre 2019 - Si è tenuta ieri sera in via Mozart la cerimonia di assegnazione del Premio Virgilio Melandri nell’ambito della XXX edizione de “L’arte nel portico”. Il tema scelto per quest'anno era "Il Fiume Aniene". Dodici erano le opere in gara che riproducevano i vari aspetti naturalistici del corso d’acqua che attraversa il nostro territorio. La scelta dell’opera vincitrice era demandata alla giuria presieduta dal maestro Alfiero Nena e dal “gradimento del pubblico” attraverso i voti espressi dai frequentatori della manifestazione. Quest’anno, per la prima volta, il giudizio popolare poteva essere espresso anche attraverso i “like” facebook inseriti direttamente sulle immagini delle opere. Coincidenza ha voluto che le due votazioni hanno portato allo stesso esito.
Il primo premio assegnato dalla giuria è andato al quadro di Giusy Mattagliano, che ha vinto anche il premio Gradimento del pubblico. Mentre il secondo premio è stato assegnato all'opera di Nando Sardella.

Chi era Virgilio Melandri, l'uomo cui è dedicato il premio de L'Arte nel Portico e che tutti definiscono come il fondatore di Colli Aniene? Nato il 5 maggio 1913 a Ostia Antica (Roma), era discendente di una famiglia di origine romagnola che aveva fatto parte della prima cooperativa bracciantile mai costituita al mondo e che, alla fine dell’800, si era trasferita ad Ostia per la realizzazione della grande bonifica idraulica del Delta Tiberino. Ebbe il padre ucciso in un’aggressione fascista. Fece le sue prime esperienze nel movimento cooperativo contadino e poi nel Centro cittadino delle consulte popolari, collaboratore di rilievo di Nino Franchellucci. Da questo primo organismo nasceranno poi una serie di associazioni che si occuperanno specificamente dei vari problemi della vita sociale della capitale: quelli degli assegnatari delle case popolari, degli abitanti in borgate abusive della periferia, di quanti, baraccati o dimoranti in grotte e tuguri, aspirano a poter avere una casa vera. È la nascita di un grande movimento popolare che negli anni a seguire riuscirà a condizionare il governo della città di Roma, per nuove strategie di sviluppo. Melandri fu il fondatore dell’Unione consorzi nuclei edilizi fuori piano regolatore. Nel 1958 fonderà l’AIC (Associazione Italiana per la Casa) l’ente cooperativo che sarà in grado di attuare finalmente il grande disegno tracciato in un decennio di lotte, discussioni e progetti avviati nelle borgate, nei borghetti, nelle baraccopoli della cintura periferica romana. Dai primi momenti organizzativi, alla costituzione dell’AIC, dall’entrata in vigore della legge 167 fino alla lotta per la sua non facile applicazione e alla realizzazione dei primi complessi abitativi (Pisana, Cinecittà, Spinaceto, Colli Aniene), attraverso la memoria di coloro che sono stati testimoni diretti degli eventi, nel documentario Poi venne la casa vera di Paolo Isaja e Maria Pia Melandri (figlia di Virgilio), si ripercorrono le tappe del “problema della casa” a Roma, dal dopoguerra ad oggi, attraverso le quali un grande movimento democratico ha contribuito a portare a soluzione alcuni dei più gravi problemi sociali della capitale nel dopoguerra. Per le sue innate capacità di discutere con la gente i problemi dell’assetto del territorio Melandri venne chiamato “l’urbanista dei poveri”.

7° CONCORSO LETTERARIO CATERINA MARTINELLI

Scaduto il 30 Giugno 2019 il termine delle iscrizioni - In attesa dei risultati

Racconti, Libri e Poesie

 
Articoli letti: 652  
se apprezzi questo sito internet clicca mi piace su Facebook

 

www.collianiene.org - © copyright riservato - riproduzione vietata

Redazione giornale web 331-1333652

 

IN PRIMO PIANOCONCORSO LETTERARIO CATERINA MARTINELLI

Vai alla pagina dedicata al Premio Letterario

Book Crossing ‘fai da te” presso la sala Mario Falconi in Largo Nino Franchellucci, 69 (dietro la Coop). Ogni giorno dalle 16,00 alle 19,00 e durante le aperture straordinarie della sala Falconi potrete prelevare il vostro libro gratuitamente e senza alcuna tracciatura. Tanti libri tutti per te.

I nostri soci Sostenitori
Questo spazio può essere tuo aderendo come Socio Sostenitore all'Associazione Vivere a Colli Aniene. Leggi come è possibile dare il tuo sostegno
L'associazione Vivere a Colli Aniene cerca persone volontarie che vogliano cimentarsi nel giornalismo, nel sociale e nella cultura a titolo gratuito. Per ulteriori informazioni rivolgersi a associazione@collianiene.org