Home  A.C. Vivere a Colli Aniene Territorio Segnalazioni Newsletter Le vostre e-mail Fotografie Archivio Notizie Convenzioni Concorso Letterario

Torniamo a fare comunità !

20 gennaio 2020 - Dagli anni ‘settanta ad oggi sono trascorse poche decine d’anni che hanno profondamente modificato la nostra città, soprattutto nei rapporti tra le persone. Per chi la ricorda era una Roma profondamente diversa in cui le porte delle abitazioni erano costantemente aperte e, sui pianerottoli, i bambini giocavano diffondendo la loro allegria contagiosa. In un condominio ci si conosceva tutti e ognuno era pronto a dare una mano a chi ne aveva più bisogno sapendo che un giorno il favore fatto oggi ti sarebbe stato restituito. Avevamo molto meno di adesso ma la solidarietà e la socialità erano le nostre ricchezze e i nostri valori. Che cosa sia successo da allora per arrivare al punto che le nostre paure ci costringono a rinchiuderci nei bunker dei nostri appartamenti si può solo ipotizzare, anche se, su questo argomento, si potrebbero scrivere interi trattati. L’incomprensione e la mancanza di dialogo si sono trasformate in tante solitudini, sia tra le persone anziane che tra i giovani e all’interno della comunità e delle nostre stesse famiglie. In un mondo globalizzato, dove tutti scrivono, bloggano, twittano, usano bene tutti gli strumenti che la tecnologia mette a loro disposizione e partecipano così alla grande conversazione globale, si è sempre più soli e ci si perde in un mondo cibernetico che non è il mondo reale. In poche parole, si crea un ecosistema protetto, isolato rispetto alle dinamiche della società civile, dove prevale il confronto e l’unione con i propri simili e si escludono le voci diverse. Senza la rete e i gruppi sociali, i nostri nonni si sentivano molto più partecipi della comunità rispetto ad oggi.
Perfino nelle associazioni e nei comitati prevale quel senso di egoismo che sacrifica la socialità sull’altare della difesa delle proprie individualità. Non c’è più collaborazione e aumenta sempre più quello che divide da quello che unisce facendo prevalere la voglia di protagonismo.
Proviamo a rilanciare un modo diverso di fare comunità all’interno del nostro territorio. Il primo esempio ci arriva proprio dall’Università Popolare Michele Testa, dove un gruppo di persone intende mettere a disposizione di tutti il loro “sapere” per far crescere la cultura nei quartieri. L’offerta spazia dal teatro alla musica, dall’informazione alla psicologia, dalla letteratura alla storia, dalla pedagogia alla pittura. Quello che manca in questo momento sono soprattutto gli spazi dove svolgere queste attività ma è un problema che, con un po’ di lavoro e un po’ di buona volontà, riusciremo a risolvere. Mutuo appoggio, socialità, cooperazione, accoglienza, scambio culturale sono ingredienti del nostro passato che devono ricominciare ad essere i primi tasselli per costruire il nostro futuro.
Per quanto riguarda l’associazionismo, a breve ci saranno due banchi di prova per dimostrare la voglia di fare comunità: i cinquant’anni dalla fondazione di Colli Aniene (2022) e i cento anni dalla nascita di Tor Sapienza (2023). Se le associazioni riusciranno nel tentativo di trovare una nuova unione nell’organizzare al meglio i due eventi, come accadde per i 40 anni di Colli Aniene o come lo fu per la Solidarietà per Amatrice , significherà che il tentativo di “tornare a lavorare per la comunità” ha avuto successo.

Articoli letti: 3006008

Il libro Fuga oltre le Colonne d'Ercole di Antonio Barcella, acquistabile anche con la “carta del docente” o con il “bonus cultura”, può essere ordinato sui seguenti circuiti on line ed è prenotabile nelle principali librerie:

se apprezzi questo sito internet clicca mi piace su Facebook

 

www.collianiene.org - © copyright riservato - riproduzione vietata

Redazione giornale web 331-1333652

 

IN PRIMO PIANOCONCORSO LETTERARIO CATERINA MARTINELLI

Vai alla pagina dedicata al Premio Letterario

Book Crossing ‘fai da te” presso la sala Mario Falconi in Largo Nino Franchellucci, 69 (dietro la Coop). Ogni giorno dalle 16,00 alle 19,00 e durante le aperture straordinarie della sala Falconi potrete prelevare il vostro libro gratuitamente e senza alcuna tracciatura. Tanti libri tutti per te.

I nostri soci Sostenitori
Questo spazio può essere tuo aderendo come Socio Sostenitore all'Associazione Vivere a Colli Aniene. Leggi come è possibile dare il tuo sostegno
L'associazione Vivere a Colli Aniene cerca persone volontarie che vogliano cimentarsi nel giornalismo, nel sociale e nella cultura a titolo gratuito. Per ulteriori informazioni rivolgersi a associazione@collianiene.org