Home  A.C. Vivere a Colli Aniene Territorio Segnalazioni Newsletter Le vostre e-mail Fotografie Archivio Notizie Convenzioni Concorso Letterario

All’improvviso la Sindaca Raggi si ricorda di piazzale Loriedo ma solo per quanto riguarda il vandalismo

22 giugno 2020 - Il primo vandalo di piazzale Loriedo è da cercare in un’amministrazione locale, che con la sua rigidità e la sua burocrazia, ha contribuito alla distruzione di un’area che era un simbolo del quartiere di Colli Aniene ed ora si è trasformata in una profonda ferita che difficilmente si rimarginerà. È ormai dal 2017, salvo una breve riapertura che ai più è sembrata una “farsa”, che quel parco è abbandonato al suo destino senza che nessuno si preoccupi di trovare una soluzione. La Sindaca Raggi, solo oggi si ricorda di quel parco, solo per segnalare gli (inevitabili) atti vandalici risalenti ai primi giorni di giugno. La prima cittadina di Roma, prima di parlare di un’area abbandonata dalla sua amministrazione, dovrebbe chiederne ragione ai suoi collaboratori e non farsene scudo per giustificare una ricchezza mandata in malora. Questo non significa che giustifichiamo il vandalismo, che peraltro abbiamo già condannato appena successi i fatti, ma solo per restituire la verità ad una storia molto poco edificante.
Ecco il testo del post pubblicato dalla sindaca Virginia Raggi.
Roma possiede un patrimonio verde unico al mondo per quantità e qualità. Una ricchezza enorme che, purtroppo, viene deturpata da continui e inqualificabili atti vandalici. Voglio parlarvi degli episodi più rilevanti, per darvi idea della dimensione del fenomeno.
Lo scorso settembre è stato divelto il cancello e vandalizzata l’area giochi a Villa Lazzaroni, mentre a ottobre nel Parco Ferrero è stato sradicato l’Albero della Legalità, piantato in ricordo del magistrato Paolo Borsellino e degli uomini della sua scorta, morti in via D'Amelio. Sempre a ottobre è stata danneggiata l’altalena inclusiva che avevamo installato a Villa Gordiani, mentre a novembre è toccato al chiosco bar all’interno del Parco Nemorense, dove è in corso un intervento di riqualificazione.
A gennaio degli incivili hanno colpito Villa Fiorelli prima utilizzando la vernice colorata e facendo scritte sui sampietrini, poi rompendo le fontane in travertino, mentre a febbraio sono stati presi di mira lo spazio giochi nel Parco del Colle Oppio, dove sono stati distrutte anche alcune targhe toponomastiche, il Parco Loriedo con cassonetti dei rifiuti rovesciati e il Parco di Val Cannuta con alcuni alberi sradicati, appena piantati in onore dei centenari di Roma.
Anche nei mesi di lockdown villa Pamphilij è stata più volte colpita. Ad ottobre, infatti, era già stata presa di mira l’area giochi di via Vitellia, poi sono state ripetutamente rotte 26 targhe toponomastiche, spezzati i gigli di pietra della Fontana del Cupido, distrutte due statue e dei vasi antichi, imbrattato con scritte il ponte Artemisia Gentileschi appena riqualificato e si è verificato un incendio al Vivi Bistrot. A Villa Ada invece un gruppo di giovanissimi ha rotto e divelto alcune panchine, così come nel Parco degli Acquedotti.
Qualche giorno fa, invece, a essere colpito è stato nuovamente il Parco Loriedo, nel IV Municipio, con l’azione di alcuni delinquenti che nella notte hanno devastato il chiosco bar.
Ringrazio le forze dell’ordine, la vigilanza e le squadre dei nostri operatori che - puntualmente - sostituiscono i beni danneggiati e mettono in sicurezza le aree colpite. Verso questi incivili tolleranza zero. Noi andiamo avanti e risponderemo sempre con la forza della legalità.

Articoli letti: 1004856

Il libro Fuga oltre le Colonne d'Ercole di Antonio Barcella, acquistabile anche con la “carta del docente” o con il “bonus cultura”, può essere ordinato sui seguenti circuiti on line ed è prenotabile nelle principali librerie:

se apprezzi questo sito internet clicca mi piace su Facebook

 

www.collianiene.org - © copyright riservato - riproduzione vietata

Redazione giornale web 331-1333652

 

IN PRIMO PIANOCONCORSO LETTERARIO CATERINA MARTINELLI

Vai alla pagina dedicata al Premio Letterario

Book Crossing ‘fai da te” presso la sala Mario Falconi in Largo Nino Franchellucci, 69 (dietro la Coop). Ogni giorno dalle 16,00 alle 19,00 e durante le aperture straordinarie della sala Falconi potrete prelevare il vostro libro gratuitamente e senza alcuna tracciatura. Tanti libri tutti per te.

I nostri soci Sostenitori
Questo spazio può essere tuo aderendo come Socio Sostenitore all'Associazione Vivere a Colli Aniene. Leggi come è possibile dare il tuo sostegno
L'associazione Vivere a Colli Aniene cerca persone volontarie che vogliano cimentarsi nel giornalismo, nel sociale e nella cultura a titolo gratuito. Per ulteriori informazioni rivolgersi a associazione@collianiene.org