Home  A.C. Vivere a Colli Aniene Territorio Segnalazioni Newsletter Le vostre e-mail Fotografie Archivio Notizie Convenzioni Concorso Letterario

Un ricordo di Alfiero Nena

25 ottobre 2020 - Ci sono persone che lasciano una traccia visibile della loro esistenza terrena e certamente Alfiero Nena era uno di loro perché entrerà a pieno diritto nella Storia attraverso le opere che ci ha lasciato. Ho conosciuto Alfiero in uno dei tanti eventi del quartiere ed oggi mi sento onorato di aver potuto stringere la sua mano in più occasioni. Come accade spesso non ho capito subito la grandezza dell’uomo che avevo di fronte a me. Sapevo che era uno scultore di fama internazionale, un’artista che ha dato lustro alla nostra nazione ma la sua importanza va oltre tutto questo. L’ho scoperto un giorno entrando nella magnifica Basilica di Santa Maria del Popolo dove accanto ai capolavori di Raffaello, di Gian Lorenzo Bernini, del Sansovino, del Pinturicchio, di Annibale Carracci, ho scoperto un’opera sublime di Alfiero Nena ossia l’opera in bronzo “Cristo Lux mundi” posta accanto all’altare maggiore. Ma Nena è conosciuto anche per le sue opere poste in nazioni molto importanti: in Francia, Svizzera, Inghilterra, Olanda, Danimarca, Stati Uniti, Argentina e perfino nella Città del Vaticano. Ma per conoscere qualcosa di questo illustre artista non c’è bisogno di allontanarsi da Colli Aniene, basta entrare nella chiesa Santa Bernadette Soubirous ed ammirare la sua statua in terracotta della Beata Vergine dell’Accoglienza, oppure nel parco di via Ruini dove si potranno osservare i suoi “Gabbiani in volo”, o ancora dentro la fontana accanto alla chiesa di Tiburtino III dove risalta una delle sue “pigne” e, per finire, in via Igino Giordani campeggia la sua grande scultura in ferro "il Nuovo Mondo".
Non bisogna poi dimenticare il suo impegno sociale. Nel mese di giugno del 2018, il Maestro scultore Alfiero Nena donò al Comune di Amatrice l'opera in bronzo "Mucca con vitello nel paesaggio" come simbolo di sostegno dell’economia locale dopo i tragici fatti del terremoto. Un gesto di solidarietà che lo rese ancora più grande agli occhi di quanti lo conobbero e lo apprezzarono.

Ricordiamo che sarà possibile portare l'ultimo saluto ad Alfiero Nena presso la camera ardente che sarà sistemata presso l'ospedale Sandro Pertini domani dalle 14,30 mentre i funerali si terranno lunedì 26 ottobre alle 16,00 presso la parrocchia Santa Bernadette Soubirous a Colli Aniene in viale Franceschini.

Il Comunicato che annuncia la sua scomparsa - Nella notte del 25 ottobre presso l’ospedale Pertini di Roma ha concluso la sua vicenda terrena lo scultore Alfiero Nena. Era stato ricoverato il 19 ottobre scorso in gravi condizioni. Era negativo al Covid19 e questo dava speranza. E invece si è man mano aggravato nonostante le cure continue dei medici. I funerali si terranno il giorno 26 ottobre alle ore 16.00 presso la parrocchia di S. Bernadette a Colli Aniene in Via Ettore Franceschini a Roma dove è collocata la statua della Beata Vergine dell’Accoglienza. E’ previsto l’ottavario presso la Basilica romana di S. Maria del Popolo
Ora è andato a conoscere di persona la Bellezza che ha sempre cercato di trasporre nelle sue sculture. E l’ha accolto certamente quella Beata Vergine dell’Accoglienza che aveva scolpito negli anni 90 per la chiesa romana di S. Bernadette a Colli Aniene. E insieme con Lei, il Cristo luce del mondo, che rese materia bronzea nel 1990 e a distanza di trent’anni essa si mostra ineffabile nel presbiterio della Basilica romana di S. Maria del Popolo: il suo capolavoro.
E’ stato uno dei grandi dell’arte del 900.
Lo scultore è nato a Treviso nel 1933 ma ha vissuto e lavorato a Roma dal 1959. Allievo di Emilio Greco si è diplomato all’Accademia delle Belle Arti di Roma, ed ha goduto della stima e dell’amicizia di tutti i più grandi artisti suoi contemporanei. E’ stato ordinario di cattedra in vari Licei Artistici e Istituti d’Arte della capitale fino al 1995. Nena è famoso per i suoi monumenti collocati in luoghi importanti e suggestivi in Italia e all’estero. Suoi capolavori sono nella Basilica romana di S. Maria del Popolo con l’opera in bronzo “Cristo Lux mundi” (1990), alle Sacre Grotte Vaticane, al Museo Tesoro di S. Pietro, all’ente Enpaia all’Eur, in molte piazze di Roma, sul Monte Tiberio a Capri tra i resti della Villa Jovis con la grande statua della Madonna del Soccorso, poi in Sicilia, a Piacenza, a Terni, a Sorrento, al Lago d’Orta, in Francia, Svizzera, Inghilterra, Olanda, Danimarca, Stati Uniti, Argentina. L’amata Treviso, sua città natale, conserva al Museo di S. Caterina “Libero” il grande cavallo in ferro, i due atleti della biennale ed altre sculture in terracotta.
Nel 1992 ha fondato l’Associazione Culturale FIDIA che ogni anno assegna il prestigioso Premio Fidia agli alunni delle scuole romane e italiane che si sono distinti nel campo dell’arte. Il Premio Fidia è tuttora assegnato in un concorso nazionale annuale in collaborazione con l’ONG EIP Italia. Nel 1995 ha partecipato alla Biennale di Venezia con due sculture in ferro esponendo a Villa Pisani di Strà. Dal 1997 è stato Presidente onorario dell’A.N.S.I. (Associazione Nazionale Scultori d’Italia). Nel 2005 ha ricevuto il Premio “Foyer des artistes” presso il Teatro dell’opera di Roma e nel 2018 il Premio Beato Angelico nella Sala capitolare della Minerva. Nella sua arte ha saggiato tutti i materiali con la predilezione massima per il ferro di cui è stato incontrastato maestro. Hanno scritto di lui Elio Mercuri, Luigina Bortolatto, Mario Ursino, Robert Gibbs, Vittoria Magno, Mario Valeri, Ennio Francia, Biagioni Gazzoli, Domenico Guzzi, Ciro Ruju, Domenico Tavarone, Antonio Oberti, Aldo Spinardi, Luigi Tallarico, Mario Majorino, Ferdinando Anselmetti, Brigida Mascitti e tanti altri.
Info. www.alfieronena.it - Luigimatteo@yahoo.it - Tel. 3478012813

Antonio Barcella
www.collianiene.org
news@collianiene.org

 

I LIBRI DI ANTONIO BARCELLA

Fuga oltre le Colonne d'Ercole

Libreriauniversitaria.it
Mondadori Store
La Feltrinelli
Vertigo Bookshop
Amazon (15,10 €)

Il quinto Evangelista

Amazon (11,96 €)

Tre nel sessantotto

Amazon (11,44 €)

La collera del cielo

Amazon (11,44 €)

Là dove il fiume volge verso il mare

Amazon (9,36 €)

Articoli letti: 3003137    

clicca mi piace su Facebook

 

Tutti i libri di Antonio Barcella sono acquistabili con la “carta del docente” o con il “bonus cultura

www.collianiene.org - © copyright riservato - riproduzione vietata

Redazione giornale web 331-1333652

 

IN PRIMO PIANOCONCORSO LETTERARIO CATERINA MARTINELLI

Vai alla pagina dedicata al Premio Letterario

Book Crossing ‘fai da te” presso la sala Mario Falconi in Largo Nino Franchellucci, 69 (dietro la Coop). Ogni giorno dalle 16,00 alle 19,00 e durante le aperture straordinarie della sala Falconi potrete prelevare il vostro libro gratuitamente e senza alcuna tracciatura. Tanti libri tutti per te.

I nostri soci Sostenitori
Questo spazio può essere tuo aderendo come Socio Sostenitore all'Associazione Vivere a Colli Aniene. Leggi come è possibile dare il tuo sostegno
L'associazione Vivere a Colli Aniene cerca persone volontarie che vogliano cimentarsi nel giornalismo, nel sociale e nella cultura a titolo gratuito. Per ulteriori informazioni rivolgersi a associazione@collianiene.org