Home  A.C. Vivere a Colli Aniene Territorio Segnalazioni Newsletter Le vostre e-mail Fotografie Archivio Notizie Convenzioni Concorso Letterario

Casale della Cervella – Dal FAI un tesoretto da impiegare in un progetto sostenuto dal proprietario (Il Comune di Roma)

7 maggio 2021 - Il sostegno dato dai cittadini al Casale della Cervelletta come luogo del cuore del FAI, ponendolo al primo posto di Roma e del Lazio per la seconda edizione consecutiva, permetterà di partecipare al bando per il finanziamento di un progetto volto al recupero del bene. Oltre ventunomila firme che permetteranno di aggiudicarsi la somma di 30.000 (trentamila) euro messa a disposizione dal FAI se saremo in grado di presentare un progetto concreto e realizzabile a breve. Il progetto deve essere indirizzato verso il recupero e il restauro del bene storico o per la sua valorizzazione e deve contribuire alla riapertura del monumento ai visitatori. Tutto molto bello ma ci sono altri requisiti che, già per l’edizione precedente, furono disattesi e non fu possibile impiegare il contributo messo a disposizione nel bando. Il più importante di detti requisiti è che il progetto deve avere l’approvazione della proprietà, in questo caso il Comune di Roma, che deve cofinanziare il progetto per almeno il 20% del suo valore. Inoltre deve esserci l’autorizzazione della sovrintendenza ai beni culturali con le richieste protocollate. Tutto facile se fossimo in un piccolo comune della provincia del Lazio ma tutto difficile in una città come Roma. Con i tempi biblici con cui viaggia la burocrazia nella Capitale si rischia, per la seconda volta, di perdere il contributo del FAI.
Il progetto di restauro/riqualificazione/ingegneria naturalistica richiesto dal FAI deve essere ineccepibile sul piano tecnico. Si prendono in considerazione il respiro del progetto (es. l’abbattimento di barriere architettoniche non è un intervento rilevante), l’uso di materiali innovativi, il coinvolgimento scientifico di enti quali Università, la reale incidenza nel cambio/miglioramento di destino/fruibilità del Bene, ecc.
Soprattutto l’ultimo punto deve essere documentato da un reale impegno del proprietario (il Comune di Roma) a stilare un progetto di riapertura del Casale, ossia quel cronoprogramma che noi associazioni abbiamo più volte chiesto e mai ottenuto. La fruibilità del Bene, per il FAI, è giustamente un elemento fondamentale. L’intervento può essere un lotto di un cantiere più ampio, ma deve essere in sé significativo (es. lotto conclusivo di un cantiere, oppure primo lotto che permette di innescare un circuito virtuoso, oppure piccolo intervento ma di rilievo simbolico).
Per il finanziamento del progetto si valuta inoltre la partecipazione di più realtà del territorio all’intervento, una condizione sulla quale garantiamo noi associazioni. Le partnership devono essere concrete, il ruolo di ogni partner deve essere attestato chiaramente specificandone le azioni ai fini dell’intervento attraverso l’attestazione di un impegno. Questo del resto è l’elemento più semplice sul quale c’è già l’adesione delle associazioni territoriali fra cui l’Associazione Vivere a Colli Aniene che ha già sottoscritto il proprio impegno.

Per concludere: il FAI mette a disposizione un tesoretto per un piccolo progetto: riusciremo a cogliere questa occasione o tutto finirà con un nulla di fatto come l’edizione precedente dei Luoghi del cuore del FAI ? Noi possiamo garantire che faremo la nostra parte, sul resto dobbiamo necessariamente vedere il bicchiere mezzo pieno sperando che il meccanismo non si inceppi nel pantano della burocrazia.

Comunque vada, la kermesse del FAI è stato un elemento più che positivo per accendere i riflettori sul recupero del Colosseo di Roma Est (come è stato battezzato il Casale della Cervelletta). Ora tutti noi dobbiamo fare in modo che quel riflettore non si spenga.

Antonio Barcella
www.collianiene.org
news@collianiene.org

 

I LIBRI DI ANTONIO BARCELLA

Fuga oltre le Colonne d'Ercole

Libreriauniversitaria.it
Mondadori Store
La Feltrinelli
Vertigo Bookshop
Amazon (15,10 €)

Il quinto Evangelista

Amazon (11,96 €)

Tre nel sessantotto

Amazon (11,44 €)

La collera del cielo

Amazon (11,44 €)

Là dove il fiume volge verso il mare

Amazon (9,36 €)

Articoli letti: 1001799    

clicca mi piace su Facebook

 

Tutti i libri di Antonio Barcella sono acquistabili con la “carta del docente” o con il “bonus cultura

www.collianiene.org - © copyright riservato - riproduzione vietata

Redazione giornale web 331-1333652

 

 

IN PRIMO PIANO

CONCORSO LETTERARIO CATERINA MARTINELLI

Scadenza 30 giugno 2021

8° edizione (2021)... scarica il Regolamento

Book Crossing ‘fai da te” presso la sala Mario Falconi in Largo Nino Franchellucci, 69 (dietro la Coop). Ogni giorno dalle 16,00 alle 19,00 e durante le aperture straordinarie della sala Falconi potrete prelevare il vostro libro gratuitamente e senza alcuna tracciatura. Tanti libri tutti per te.

I nostri soci Sostenitori
Questo spazio può essere tuo aderendo come Socio Sostenitore all'Associazione Vivere a Colli Aniene. Leggi come è possibile dare il tuo sostegno
L'associazione Vivere a Colli Aniene cerca persone volontarie che vogliano cimentarsi nel giornalismo, nel sociale e nella cultura a titolo gratuito. Per ulteriori informazioni rivolgersi a associazione@collianiene.org