Home  A.C. Vivere a Colli Aniene Territorio Segnalazioni Newsletter Le vostre e-mail Fotografie Archivio Notizie Convenzioni Concorso Letterario

Caos scuole tra contagi, quarantene, DAD e chiusure del trimestre senza voti

20 gennaio 2022 - Purtroppo non passa giorno senza che un dirigente scolastico debba affrontare un certo numero di ragazzi contagiati nel proprio istituto. E così le scuole piombano nel caos tra contagi, quarantene, DAD e le innumerevoli assenze degli insegnanti. La colpa non è di nessuno o meglio è di quel maledetto virus ereditato da un pipistrello che quel giorno non aveva nient’altro da fare che infettare il mondo. I contagi non arrivano solo dalla scuola, in molti casi la scuola li subisce perché il virus colpisce nelle famiglie, tra gli amici, nei bar e nelle palestre. In questo momento il gioco più in voga è "Schiva il positivo" dimostrando che il vaccino aiuta per un decorso della malattia meno cruento ma non ti garantisce la sicurezza totale.
Tornando al discorso sulla scuola, è bene sapere che il Ministero della Salute insieme al Ministero dell’Istruzione hanno emesso una nota informativa che da disposizioni su come affrontare il problema dei contagi secondo il diverso grado di istruzione. Quindi tra scuola materna, primaria e liceo c’è una certa differenza operativa. Ad esempio per la Scuola secondaria di I e II grado e percorsi di istruzione e formazione professionale, in presenza di un caso di positività nella classe vengono disposte le seguenti misure.
Per gli allievi frequentanti la stessa classe del caso positivo si prevede:
• attività didattica: in presenza, con l’obbligo di indossare dispositivi di protezione delle vie
respiratorie di tipo FFP2 per almeno 10 giorni; si raccomanda di non consumare pasti a scuola
a meno che non possa essere mantenuta una distanza interpersonale di almeno due metri;
• misura sanitaria: Auto-sorveglianza.
Per il personale (della scuola ed esterno) che ha svolto attività in presenza nella classe del caso
positivo per almeno 4 ore, anche non continuative, nelle 48 ore precedenti l’insorgenza del caso,
si applica la misura sanitaria dell’Auto-sorveglianza.
In presenza di due casi positivi nella classe, le misure previste sono differenziate in funzione dello stato vaccinale:
A) per gli alunni che non abbiano concluso il ciclo vaccinale primario o che lo abbiano concluso da più di centoventi giorni, che siano guariti da più di centoventi giorni e ai quali non sia stata
somministrata la dose di richiamo si prevede:
• attività didattica: è sospesa l’attività in presenza, si applica la didattica digitale integrata per la durata di dieci giorni;
• misura sanitaria: quarantena della durata di 10 giorni con test di uscita - tampone molecolare o antigenico - con risultato negativo.
B) per gli alunni che abbiano concluso il ciclo vaccinale primario, o che siano guariti, da meno di
centoventi giorni e per coloro ai quali sia stata successivamente somministrata la dose di richiamo, si prevede:
• attività didattica: in presenza con l’obbligo di indossare dispositivi di protezione delle vie
respiratorie di tipo FFP2 per almeno 10 giorni; si raccomanda di non consumare pasti a scuola
a meno che non possa essere mantenuta una distanza interpersonale di almeno due metri;
• misura sanitaria: Auto-sorveglianza.
Per il caso in esame corre l’obbligo di precisare che, alla luce della nuova normativa, i requisiti per poter frequentare in presenza, seppur in regime di Auto – sorveglianza, devono essere dimostrati dall’alunno interessato.

Praticamente un bel ginepraio da cui districarsi per capire in quale caso si rientra. Comunque fate sempre riferimento ai documenti ufficiali che vengono aggiornati di volta in volta sul sito del Ministero della Salute.

In conclusione, tutto questo ha generato nelle scuole una scarsità di valutazioni dei ragazzi nelle materie, facilmente riscontrabile sui registri elettronici, che produrrà pagelle pressoché inattendibili. Ci sono ragazzi che alla vigilia della conclusione del quadrimestre in diverse materie non hanno neppure un voto. Ci sarà il “sei politico” o la corsa sfrenata all’interrogazione che danneggerà proprio i ragazzi? Ricordiamo anche che una sola interrogazione in un quadrimestre non è certamente un fatto positivo perché non si da modo al ragazzo di valutare il proprio apprendimento e neppure di recuperare nelle materie dove il voto è stato una insufficienza.

Antonio Barcella
www.collianiene.org
news@collianiene.org

 

I LIBRI DI ANTONIO BARCELLA

Fuga oltre le Colonne d'Ercole

Libreriauniversitaria.it
Mondadori Store
La Feltrinelli
Vertigo Bookshop
Amazon (15,10 €)

Il quinto Evangelista

Amazon (11,96 €)

Tre nel sessantotto

Amazon (11,44 €)

La collera del cielo

Amazon (11,44 €)

Là dove il fiume volge verso il mare

Amazon (9,36 €)

Articoli letti: 3029634    

clicca mi piace su Facebook

 

Tutti i libri di Antonio Barcella sono acquistabili con la “carta del docente” o con il “bonus cultura

www.collianiene.org - © copyright riservato - riproduzione vietata

Redazione giornale web 331-1333652

 

 

IN PRIMO PIANO

CONCORSO LETTERARIO CATERINA MARTINELLI

Scaduto 30 giugno 2021

8° edizione (2021)... scarica il Regolamento

Book Crossing ‘fai da te” presso la sala Mario Falconi in Largo Nino Franchellucci, 69 (dietro la Coop). Ogni giorno dalle 16,00 alle 19,00 e durante le aperture straordinarie della sala Falconi potrete prelevare il vostro libro gratuitamente e senza alcuna tracciatura. Tanti libri tutti per te.

I nostri soci Sostenitori
Questo spazio può essere tuo aderendo come Socio Sostenitore all'Associazione Vivere a Colli Aniene. Leggi come è possibile dare il tuo sostegno
L'associazione Vivere a Colli Aniene cerca persone volontarie che vogliano cimentarsi nel giornalismo, nel sociale e nella cultura a titolo gratuito. Per ulteriori informazioni rivolgersi a associazione@collianiene.org