Home  A.C. Vivere a Colli Aniene Territorio Segnalazioni Newsletter Le vostre e-mail Fotografie Archivio Notizie Convenzioni Concorso Letterario

Crisi climatica in Tiburtina – Si costituisce un coordinamento che chiede una consulta ambiente nel IV Municipio

1 febbraio 2022 - I giorni della merla hanno rispettato la tradizione di essere i più freddi dell'anno. Tuttavia, l’incontro sulla crisi climatica, prevista il 28 gennaio al Tiburtino III presso il circolo ARCI Concetto Marchesi, si è svolta regolarmente con grande partecipazione di cittadini e associazioni.
Gli interventi previsti hanno suscitato interesse e posto problemi importanti sulle condizioni del pianeta e sui futuri scenari che l'umanità dovrà affrontare. Lo ha ben rappresentato il prof. Bruno Buonomo denunciando come i pericolosi ritardi e rinvii della Cop 26 impediranno di mantenere entro il limite di 1,5°C il riscaldamento globale. Dal Presidente WWF Roma e provincia, Raniero Maggini, è stata sottolineata la necessità di assumere, collettivamente e individualmente, la responsabilità e disponibilità a contrastare la crisi climatica.
Il dibattito è stato attraversato da temi importanti. Anzitutto come le evidenze di un futuro insostenibile dall’umanità siano già presenti: oltre fenomeni meteorologici estremi ( nel 2021 solo in Italia 187 con Roma capolista per 9 eventi), l'inquinamento atmosferico (Roma e la Tiburtina ai peggiori livelli ), lo scioglimento del 70% dei ghiacciai dell'artico e del permafrost (e conseguenti emissioni di metano), il progressivo innalzamento dei mari e la loro acidificazione, l'aumento progressivo dei gas serra, la desertificazione, la perdita progressiva della biodiversità e di risorse. Sulla risorsa idrica e il suo impoverimento è intervenuto Paolo Carsetti del Forum acqua denunciando, oltre al tradimento governativo del referendum del 2011, il tentativo di una completa privatizzazione della risorsa attraverso il Decreto-legge concorrenza.
Marco Cacciatori, consigliere alla Regione Lazio, nel tracciare i percorsi storici dell’ambientalismo ha affrontato il tema dei rifiuti particolarmente sentito dai presenti.

Il rappresentante della Fiom CGIL E. Torreggiani ha sottolineato che dalla crisi climatica e dalle logiche del massimo sfruttamento , si esce solo con la partecipazione popolare, con una transizione declinata dalla parte dei lavoratori; la disobbedienza civile, ha detto Andrea Drago portavoce di Extinction Rebellion, è la forma di una convinta protesta portata avanti a Roma. in Italia e in tutta Europa per rappresentare il disagio che assilla le nuove generazioni.
Comune denominatore la considerazione che, nei momenti di crisi, l’intelligenza collettiva è decisiva; in un territorio come quello della Tiburtina , denso di complessità, è determinante la consapevolezza di quanti dovranno attuare le scelte nella pratica quotidiana. In questa direzione vanno aperti tutti i varchi possibili affinché le scelte istituzionali, da quelle derivate dal PNRR a quelle locali, siano disegnate con il concorso dei cittadini.
Da queste consapevolezze nasce l'idea di un coordinamento locale delle realtà che operano sul settore ambientale e di cui il Gruppo Ambientale Tiburtina rappresenta l'incipit. Di buon auspicio la rappresentanza di tante associazioni presenti all'appuntamento: Brigate Verdi, Greenpeace, WWF, Rete per Aguzzano, Coordinamento Uniti Per la Cervelletta, Fridays for future, Alberi in periferia, Extinction Rebellion, Legambiente Giovani, Arci, Università Popolare Michele Testa, Comitato romano acqua pubblica, Podere Rosa, Rifiuti zero Lazio, Salvaciclisti Roma, CoCoQui, Rapporti orti Urbani d’Aguzzano.
Dopo la necessaria ufficializzazione del coordinamento, la proposta è quella di rivendicare presso il IV Municipio di Roma, una Consulta per l’ambiente e il territorio. Il momento storico che stiamo vivendo è inedito per la storia umana: la condivisione degli interventi non potrà che essere collettiva.
Per informazioni https://www.facebook.com/gruppo.ambiente.tiburtina

Elio Romano
www.collianiene.org
news@collianiene.org

 

I LIBRI DI ANTONIO BARCELLA

Fuga oltre le Colonne d'Ercole

Libreriauniversitaria.it
Mondadori Store
La Feltrinelli
Vertigo Bookshop
Amazon (15,10 €)

Il quinto Evangelista

Amazon (11,96 €)

Tre nel sessantotto

Amazon (11,44 €)

La collera del cielo

Amazon (11,44 €)

Là dove il fiume volge verso il mare

Amazon (9,36 €)

Articoli letti: 1008238    

clicca mi piace su Facebook

 

Tutti i libri di Antonio Barcella sono acquistabili con la “carta del docente” o con il “bonus cultura

www.collianiene.org - © copyright riservato - riproduzione vietata

Redazione giornale web 331-1333652

 

 

IN PRIMO PIANO

CONCORSO LETTERARIO CATERINA MARTINELLI

Scaduto 30 giugno 2021

8° edizione (2021)... scarica il Regolamento

Book Crossing ‘fai da te” presso la sala Mario Falconi in Largo Nino Franchellucci, 69 (dietro la Coop). Ogni giorno dalle 16,00 alle 19,00 e durante le aperture straordinarie della sala Falconi potrete prelevare il vostro libro gratuitamente e senza alcuna tracciatura. Tanti libri tutti per te.

I nostri soci Sostenitori
Questo spazio può essere tuo aderendo come Socio Sostenitore all'Associazione Vivere a Colli Aniene. Leggi come è possibile dare il tuo sostegno
L'associazione Vivere a Colli Aniene cerca persone volontarie che vogliano cimentarsi nel giornalismo, nel sociale e nella cultura a titolo gratuito. Per ulteriori informazioni rivolgersi a associazione@collianiene.org