Home  A.C. Vivere a Colli Aniene Territorio Segnalazioni Newsletter Le vostre e-mail Fotografie Archivio Notizie Convenzioni Concorso Letterario

Casale della Cervelletta – Sale l’indignazione popolare

13 aprile 2022 - Se c’è una cosa che fa letteralmente infuriare l’elettore sono le promesse non mantenute dei politici fatte in campagna elettorale. Ancora una volta la Cervelletta è stata usata per fini politici e tutto si è fermato dopo le ultime elezioni, perfino i lavori già stanziati e coperti da fondi. Sale l’indignazione nelle chat di quartiere e si stanno studiando azioni che abbiano una notevole cassa di risonanza perché se c’è una cosa che le persone non accettano è di essere presi per i fondelli. Questo quartiere ha già dimostrato che non ha alcuna paura di spostare il voto politico quando non c’è risposta ai problemi.
Il silenzio istituzionale dopo i proclami del Presidente della Regione Zingaretti e del Sindaco di Roma Gualtieri lasciano i cittadini perplessi e irritati.

Per riassumere i fatti ricordiamo che con un comunicato stampa del 7 dicembre 2021 il Sindaco di Roma scrive a Zingaretti: “Roma Capitale vuole riqualificare e rendere fruibile il Casale e la Tenuta della Cervelletta, una delle aree più pregiate del quadrante est della Capitale. Il Sindaco Roberto Gualtieri ha quindi scritto al Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, proprio per definire una collaborazione che abbia come obiettivo condiviso questa grande opera di recupero e tutela. Il primo cittadino, nel ricordare come la struttura e l’area rappresentino “(…) un bene pubblico di grande rilevanza storica e identitaria della città” sottolinea infatti la fondamentale importanza di “(…) restaurarlo, valorizzarlo e restituirlo così alla cittadinanza” sempre “(…) tenendo ben presenti le esigenze dei territori limitrofi e con un percorso partecipato con le associazioni di quartiere per la sua futura funzione pubblica e sociale”.

La risposta del Presidente della Regione Lazio non si è fatta attendere: "Caro sindaco, il rilancio e la valorizzazione di spazi pubblici da destinare a progetti sociali e culturali è una delle priorità dell'amministrazione regionale e uno degli ambiti nei quali sperimentare una proficua collaborazione tra Regione Lazio e Roma Capitale".
"Proprio per questo, desidero confermarle con convinzione il nostro impegno a contribuire per recuperare e mettere a disposizione della comunità il Casale e la Tenuta della Cervelletta e accolgo con entusiasmo l'invito di Roma Capitale a collaborare, a livello organizzativo ed economico, per salvare e tutelare questo bene storico all'interno della Riserva naturale Valle dell'Aniene - si legge nella lettera - Abbiamo raccolto le richieste dei cittadini e delle associazioni del quartiere e avviato un progetto di recupero di questo splendido luogo: il successo delle arene estive che abbiamo promosso presso il Casale della Cervelletta dimostra le enormi potenzialità culturali e sociali di quest'area. Ora ci sono le condizioni per un intervento strutturale più ampio, integrato con il recupero della torre medievale del Casale già avviato da Roma Capitale".
"Condivido quindi pienamente l'iter proposto e la volontà di formare un tavolo comune con tutti i soggetti interessati, coinvolgendo naturalmente anche cittadini e associazioni di quartiere. Confermando quindi la piena disponibilità ad avviare un percorso comune sul recupero dell'intero complesso del Casale della Cervelletta, le invio i miei più cari saluti" conclude.

Questo è l’ultimo scambio epistolare, poi i fatti raccontano una storia diversa. Grazie alla tenacia di cittadini e associazioni, la precedente amministrazione era riuscita nel 2019 a recuperare 250.000 € di fondi vincolati con la legge Roma Capitale e rimasti, per anni, nei cassetti del Dipartimento Patrimonio. Una parte è stata destinata alla messa in sicurezza della torre mentre il rimanente (160.000 €) era destinato al risanamento della parte di tetto ammalorata. Quest’ultimo intervento doveva essere avviato a settembre 2021 ma ad oggi non c’è traccia di cantieri alla Cervelletta. Alle richieste di chiarimenti, il rinvio veniva giustificato dalla possibile integrazione con fondi derivanti dal PNRR. Fondi solamente favoleggiati! A quanto ci risulta dalla sovrintendenza del Comune erano stati richiesti 2.000.000 di euro poi ridotti a 800.000 . Probabilmente spariranno anche quelli.

Perfino il FAI con i suoi “Luoghi del cuoricino” non ha creduto al progetto presentato da Roma Capitale ed ha scelto altri progetti da finanziare che avevano ottenuto minori piazzamenti rispetto alla Cervelletta. Si avete letto bene per noi non è un cuore quello del FAI ma un “cuoricino” visto che le erogazioni del bando vengono destinate a chi ha preso poche migliaia di voti contro chi ne ha presi decine di migliaia. Tutto lecito perché si tratta di fondi privati e il FAI può indirizzarli come vuole ma ha lasciato perplesse tante persone. Certamente noi boicotteremo la prossima kermesse del FAI e inviteremo i cittadini a non votare.
Invitiamo inoltre i cittadini ad esprimere la propria indignazione direttamente alle istituzioni e, se volete, potete farlo anche attraverso il nostro sito.

Antonio Barcella
www.collianiene.org
news@collianiene.org

 

I LIBRI DI ANTONIO BARCELLA

Fuga oltre le Colonne d'Ercole

Libreriauniversitaria.it
Mondadori Store
La Feltrinelli
Vertigo Bookshop
Amazon (15,10 €)

Il quinto Evangelista

Amazon (11,96 €)

Tre nel sessantotto

Amazon (11,44 €)

La collera del cielo

Amazon (11,44 €)

Là dove il fiume volge verso il mare

Amazon (9,36 €)

Articoli letti: 3029714    

clicca mi piace su Facebook

 

Tutti i libri di Antonio Barcella sono acquistabili con la “carta del docente” o con il “bonus cultura

www.collianiene.org - © copyright riservato - riproduzione vietata

Redazione giornale web 331-1333652

 

 

IN PRIMO PIANO

Università Popolare Michele Testa

Un concorso culturale gratuito riservato ai giovani dai 14 ai 30 anni

Leggi/scarica il regolamento completo

Scadenza 31 luglio 2022

Book Crossing ‘fai da te” presso la sala Mario Falconi in Largo Nino Franchellucci, 69 (dietro la Coop). Ogni giorno dalle 16,00 alle 19,00 e durante le aperture straordinarie della sala Falconi potrete prelevare il vostro libro gratuitamente e senza alcuna tracciatura. Tanti libri tutti per te.

I nostri soci Sostenitori
Questo spazio può essere tuo aderendo come Socio Sostenitore all'Associazione Vivere a Colli Aniene. Leggi come è possibile dare il tuo sostegno
L'associazione Vivere a Colli Aniene cerca persone volontarie che vogliano cimentarsi nel giornalismo, nel sociale e nella cultura a titolo gratuito. Per ulteriori informazioni rivolgersi a associazione@collianiene.org