Home  A.C. Vivere a Colli Aniene Territorio Segnalazioni Newsletter Le vostre e-mail Fotografie Archivio Notizie Libri Concorso Letterario

L’omaggio a Caterina Martinelli dallo scrittore Gabriele Andreani

26 aprile 2024 - Proseguiamo nella pubblicazione delle opere che vogliono rendere omaggio a Caterina Martinelli, eroina di questo territorio. Vi ricordiamo che poesie e racconti arrivati da tanti scrittori sono preparatori agli eventi del 2 e 3 di maggio che faremo in collaborazione con il IV Municipio di Roma Capitale e l’Associazione Università Popolare Michele Testa per ricordare gli ottanta anni dalla tragedia di Caterina Martinelli. L’associazione Vivere a Colli Aniene si occuperà della preparazione del Reading Poetico Letterario previsto per il 3 di maggio e anticipato alle ore 17,00 presso la Sala Falconi di Colli Aniene.
Oggi pubblichiamo il racconto “La corriera per il Nulla” dello scrittore pesarese Gabriele Andreani. L’autore ha inviato un secondo racconto che, per motivi di lunghezza dell’articolo, verrà letto nel corso del Reading Poetico/Letterario. Gabriele Andreani è nato a Pesaro, dove risiede. Per molti anni ha ricoperto incarichi dirigenziali e direttivi nella Polizia di Stato. È stato docente a contratto in criminologia presso l’Università degli Studi “Carlo Bo” di Urbino. Ha pubblicato su riviste specializzate vari saggi concernenti il bullismo, la devianza giovanile, la deprivazione relativa, la prevenzione situazionale del crimine, la violenza negli stadi, le armi e altri argomenti. Vincitore di numerosi concorsi letterari, i suoi racconti sono presenti in diverse antologie. Nel 2015 è uscito Dentro il recinto (ARACNE editrice, Ariccia), il suo primo romanzo. A.l.a. LIBRI ha pubblicato il suo Epistolario Favolistico.

Per quanto riguarda il Concorso Letterario Caterina Martinelli, l’autore ha conseguito ha conseguito diversi riconoscimenti, tra cui una Menzione d’Onore nel 2023 con il racconto “Ascoltate la biblioteca”, la Segnalazione di Merito del 2021 con l’opera “La quadratura del cerchio” e ancora una Menzione d’Onore nel 2019 con il racconto “Ultimo canto”.

La corriera per il Nulla

Era un opprimente pomeriggio di fine gennaio. Un vento gelido rubava al cielo nuvole schiumanti che, dopo aver perso quota, eclissavano gli orizzonti. Cominciava una bufera di neve impietosa e terribile.
Tre persone che non si conoscevano, due donne e un uomo, spiavano ansiose la strada dalla quale sarebbe dovuta arrivare la corriera.
Avevano un’aria afflitta e si chiedevano se sarebbero sopravvissute a quella dolorosa attesa.
Le sette erano trascorse da un pezzo quando un’automobile si accostò alla fermata, che nel frattempo era diventata una ghiacciaia. Scese un ragazzo di circa venticinque anni. La più giovane delle due donne, appena l’ebbe riconosciuto gli gettò le braccia al collo. «Gabriele, amore» mormorò con tono pieno di apprensione «non c’è un minuto da perdere. Siamo tre pozze di acqua gelata. Facciamo fatica a battere le palpebre e a muovere le labbra. Portaci via da qui!»
Gabriele guardò l’altra donna, un cimitero di rughe tortuose fiancheggiate da macchie avvizzite.
Poi il suo sguardo cadde sull’uomo, una forma grigia in una palude di neve che sciabordava contro il viso sofferente.
«Beniamino!» esclamò con occhi spalancati, staccandosi dalla ragazza.
«Sì, Beniamino» rispose l’altro con un sorriso incompiuto.
Gabriele gli tese la mano ma, mentre l’uomo gliela stringeva, scivolò su una lastra di nevischio e cadde a faccia in giù sulla strada.
Beniamino lo aiutò a rialzarsi.
L’automobile non era abbastanza grande da contenere tre persone, c’era posto solo per un passeggero. Chi far salire? A chi dare la preferenza? Gabriele aveva l’aria confusa, non sapeva decidersi. Una costellazione di sentimenti e di esitazioni lo annichiliva in un tormentoso silenzio. Ma sapeva che doveva far presto: con l’avanzare della notte e il precipitare della temperatura le speranze di sopravvivenza diventavano minime.
Pensava, tentennava, poi, infilò una mano nella tasca del cappotto.

Nelle prime ore del giorno dopo, alla fermata dell’autobus il chiarore dell’alba era incline all’azzurro. Azzurro rosa avrebbe detto un pittore di paesaggi.
Due statue di ghiaccio strette in un abbraccio appassionato guardavano il sole che stava spuntando, un inchiostro di luce in un cielo leggero e mite.
Era avvenuto che Gabriele aveva consegnato le chiavi dell’auto a Beniamino. Poi, sollevata la signora anziana, l’aveva fatta accomodare nell’abitacolo. E mentre l’auto si allontanava sferragliando, i due innamorati, dopo aver atteso invano la corriera per il Nulla, si erano addormentati nella tenerezza della neve. (Gabriele Andreani)

Ringraziamo l’autore per la gentile disponibilità e collaborazione.
Comunichiamo, inoltre, che per motivi di tempo no faremo in tempo a pubblicare tutte le opere pervenute in omaggio a Caterina Martinelli prima della data fissata per l’evento ma vogliamo rassicurare gli autori che le loro opere troveranno spazio nei giorni a seguire.

 

I LIBRI DI ANTONIO BARCELLA

Fuga oltre le Colonne d'Ercole

Amazon (15,10 €)

Il quinto Evangelista

Amazon (11,96 €)

Tre nel sessantotto

Amazon (11,44 €)

La collera del cielo

Amazon (11,44 €)

Là dove il fiume volge verso il mare

Amazon (9,36 €)

Racconti e leggende all’ombra della Torre della Cervelletta

Amazon (8,32 €)

Articoli letti: 3002030    

clicca mi piace su Facebook

   

Tutti i libri di Antonio Barcella sono acquistabili con la “carta del docente” o con il “bonus cultura

www.collianiene.org - © copyright riservato - riproduzione vietata

Redazione giornale web 331-1333652

 

 

IN PRIMO PIANO

Omaggio a Caterina Martinelli da poeti e scrittori di tutta Italia

Book Crossing ‘fai da te” presso la sala Mario Falconi in Largo Nino Franchellucci, 69 (dietro la Coop). Ogni giorno dalle 16,00 alle 19,00 e durante le aperture straordinarie della sala Falconi potrete prelevare il vostro libro gratuitamente e senza alcuna tracciatura. Tanti libri tutti per te.

I nostri soci Sostenitori
Questo spazio può essere tuo aderendo come Socio Sostenitore all'Associazione Vivere a Colli Aniene. Leggi come è possibile dare il tuo sostegno
L'associazione Vivere a Colli Aniene cerca persone volontarie che vogliano cimentarsi nel giornalismo, nel sociale e nella cultura a titolo gratuito. Per ulteriori informazioni rivolgersi a associazione@collianiene.org