Home  A.C. Vivere a Colli Aniene Territorio Segnalazioni Newsletter Le vostre e-mail Fotografie Archivio Notizie Convenzioni Concorso Letterario

Scuola Primaria Balabanoff – Un edificio scolastico fatiscente ridotto così da quasi dieci anni!

19 gennaio 2022 - Era il 17 aprile 2013 quando fu fatto il primo sopralluogo nella scuola primaria Balabanoff con rappresentanti delle istituzioni e il mondo dell’associazionismo di Colli Aniene. Purtroppo nulla è cambiato in quasi dieci anni e lo spettacolo deprimente di quell’edificio scolastico è rimasto pressoché immutato nonostante che le immagini della situazione dei prospetti esterni della scuola abbiamo fatto il giro dei principali giornali romani e di qualche network televisivo. Se mettiamo a confronto le foto di allora con quelle di oggi possiamo solo costatare il fallimento di una classe politica che non riesce a governare il territorio. Eppure i fondi ci sono! O almeno questa è stata la dichiarazione dell’on. Carlo Calenda in occasione di un sopralluogo nel quartiere di Colli Aniene risalente a qualche mese fa. Ne siamo convinti anche noi, ma il SIMU del IV Municipio sembra lavorare solo sull’emergenza senza programmare progetti che avrebbero bisogno di un maggiore e più lungo impegno. Siamo convinti che, dal loro punto di vista, ci siano giustificazioni più che adeguate (soprattutto scarsità di risorse umane) ma dalla nostra visione di associazioni sul territorio abbiamo ricevuto maggiori risultati quando ci siamo rivolti direttamente agli assessorati centrali di Roma Capitale, come nel caso dei monitoraggi dell’impianto fognario di Colli Aniene o per la cabina elettrica di via Efisio Orano. Invece molte segnalazioni inviate attraverso i canali municipali sono rimaste spesso inevase.
Purtroppo, anche la classe politica che si è alternata alla guida del IV Municipio, a nostro parere, ha dimostrato sempre uno scarso interesse per le vicissitudini di questa scuola e disertando perfino gli appuntamenti e vanificando di conseguenza anche il lavoro delle associazioni del territorio. Non sono bastate nemmeno petizioni con migliaia di firmatari per avere una maggiore Sicurezza per le scuole di Colli Aniene. Sono passati dieci anni ma siamo tutt’ora convinti che questo atteggiamento, che a nostro parere è frutto “di superficialità e scarsa partecipazione”, abbia influito sulle decisioni dell’Amministrazione Capitolina in merito al ripartimento di fondi per la sistemazione degli edifici scolastici. E' chiaro che stiamo esprimendo il nostro punto di vista che, siamo certi, non sarà condiviso dal Municipio. Eppure le istituzioni conoscono benissimo la situazione critica di questo edificio scolastico, visto che in occasione di un sopralluogo congiunto nella scuola Balabanoff di aprile 2013 con le rappresentanze del Campidoglio, del Municipio e delle Associazioni Territoriali i rappresentanti del dipartimento scuola definirono “Edilizia scolastica scellerata” quella che ha provveduto alla costruzione “molto in economia” dei plessi scolastici di Colli Aniene all’inizio degli anni ’80.

Per concludere, vogliamo rivolgere un invito al neo Presidente del IV Municipio Massimiliano Umberti affinché apra un dialogo con le associazioni territoriali in merito alla situazione degli edifici scolastici fatiscenti del territorio. Non ci interessano “poltrone vuote” quando non si ha nulla da dire o da fare ma vogliamo impegni concreti per ridare dignità ad un luogo di studio frequentato dalle nuove generazioni.

Seguono alcune risoluzioni del Municipio del 2013 e alcuni sopralluoghi che certificano come poco sia cambiato da allora:
Edificio scolastico Angelica Balabanoff, scuola elementare - La situazione attuale come dieci anni fa (da un articolo del 2015).
Con la Risoluzione n.1-2013 il Consiglio del IV Municipio richiedeva alcuni interventi presso le strutture scolastiche del tertorio ritenuti urgenti ed improrogabili per alcune scuole e in particolare per la Scuola Elementare di via A. Balabanoff chiedeva il rifacimento servizi igienici, rifacimento dei prospetti e delle pavimentazioni esterne, tinteggiatura degli ambienti interni. Lavori mai eseguiti. Altri pronunciamenti sullo stesso argomento del Consiglio del IV Municipio risalgono al 2010/2011.
In data 17 aprile 2013 una commissione composta da Campidoglio, Municipio Associazioni Territoriali hanno effettuato un sopralluogo nell’edificio scolastico della scuola elementare rilevando quanto segue:
• Gravi segni di deterioramento della struttura esterna visibili ad occhio nudo.
• Ferri scoperti del cemento armato, crepe ampiamente visibili.
• Problemi di sicurezza nell’uscita secondaria a causa dello stretto passaggio.
• Mancanza di una copertura verso l’uscita secondaria usata giornalmente per l’uscita di alcune classi.
• Ampie macchie di umidità nei soffitti delle aule e dei bagni
• Giardino carente di manutenzione e pieno di buche
• Alberi nei giardini non curati con rami pericolosi per i ragazzi (a volte caduti nel giardino nell’area giochi)
• Circa due anni fa una parte del controsoffitto è caduta su alcuni banchi di un’aula che in quel momento era fortunatamente deserta perché i bambini erano nella pausa ricreativa.
• Scarsa illuminazione dei vialetti in parte sistemata con il contributo di alcuni genitori che si sono fatti carico di acquistare due grossi riflettori.
• Vialetti pieni di buche e soggetti ad allagamenti in caso di pioggia.
• L’uscita su viale Bardanzellu (un tratto interno del lungo viale che riporta lo stesso nome) è su un tratto di strada con un’unica via di uscita dove le automobili sono costrette a effettuare manovre pericolose per l’incolumità dei ragazzi.
Ulteriori vicende
• Dopo audizione della Commissione Scuola del IV Municipio in cui sono stati evidenziati i problemi di sicurezza dell’edificio scolastico Angelica Balabanoff, ad inizio 2014 ci sono stati due incontri in Campidoglio al termine del quale è stata presa la decisione di mettere in PRIORITA’ i lavori di messa in sicurezza della scuola elementare Balabanoff. Impegni pressoché disattesi.

Anche Abitare A nel 2015 ha pubblicato un articolo dal titolo “Colli Aniene: problemi di sicurezza nell’istituto comprensivo A. Balabanoff” di cui pubblichiamo uno stralcio: “…La manutenzione ordinaria è demandata all’Ufficio tecnico del Municipio, il quale sostiene di non ricevere soldi sufficienti per gestire la manutenzione ordinaria. Questa situazione, pluridecennale, ha portato a far sì che molti edifici scolastici siano arrivati a non poter più essere mantenuti con l’ordinaria, ma abbiano bisogno di manutenzione straordinaria per la quale dovrebbe intervenire, la Provincia, la Regione o addirittura lo Stato.
Ad oggi il complesso elementare è allo stremo. Lo scorso 18 settembre sono intervenuti i Vigili del fuoco che hanno certificato alcune necessità urgenti notificate a Vigili urbani e Ufficio tecnico del Municipio, ma allo stato attuale non è intervenuto nessuno
La percezione di sicurezza degli edifici scolastici, oltre ad essere un problema concreto che può minare l’incolumità di studenti, rappresenta il bisogno psicologico di sentirsi al sicuro. La scuola, come la famiglia, è un importante contesto di crescita relazionale ed emotiva, e dovrebbe quindi, rappresentare un luogo solido, nel quale l’alunno può percepire intorno a sé un contesto stabile, accogliente, base delle proprie esperienze.

Antonio Barcella
www.collianiene.org
news@collianiene.org

 

I LIBRI DI ANTONIO BARCELLA

Fuga oltre le Colonne d'Ercole

Libreriauniversitaria.it
Mondadori Store
La Feltrinelli
Vertigo Bookshop
Amazon (15,10 €)

Il quinto Evangelista

Amazon (11,96 €)

Tre nel sessantotto

Amazon (11,44 €)

La collera del cielo

Amazon (11,44 €)

Là dove il fiume volge verso il mare

Amazon (9,36 €)

Articoli letti: 3029722    

clicca mi piace su Facebook

 

Tutti i libri di Antonio Barcella sono acquistabili con la “carta del docente” o con il “bonus cultura

www.collianiene.org - © copyright riservato - riproduzione vietata

Redazione giornale web 331-1333652

 

 

IN PRIMO PIANO

CONCORSO LETTERARIO CATERINA MARTINELLI

Scaduto 30 giugno 2021

8° edizione (2021)... scarica il Regolamento

Book Crossing ‘fai da te” presso la sala Mario Falconi in Largo Nino Franchellucci, 69 (dietro la Coop). Ogni giorno dalle 16,00 alle 19,00 e durante le aperture straordinarie della sala Falconi potrete prelevare il vostro libro gratuitamente e senza alcuna tracciatura. Tanti libri tutti per te.

I nostri soci Sostenitori
Questo spazio può essere tuo aderendo come Socio Sostenitore all'Associazione Vivere a Colli Aniene. Leggi come è possibile dare il tuo sostegno
L'associazione Vivere a Colli Aniene cerca persone volontarie che vogliano cimentarsi nel giornalismo, nel sociale e nella cultura a titolo gratuito. Per ulteriori informazioni rivolgersi a associazione@collianiene.org